inizia
One Planet Project
Contenuti ufficiali
Simposio Attigliano

TZM Italy | Partecipazione al Maker Faire di Roma 2013


Il Movimento Zeitgeist ha partecipato come ospite nell’area stampa al famoso Maker Faire di Roma, la più prestigiosa fiera europea sull’Open Hardware e meccatronica Open Source in generale.

Il creatore di Arduino dona un libro ad un nostro volontario!

Il creatore del progetto Arduino, Massimo Banzi, ha donato ad un nostro volontario del gruppo napoletano la nuova guida su Arduino tradotta in italiano, il tutto è accaduto dopo una e-mail inviata al CEO della scheda Open Hardware la settimana scorsa, in cui Antonio Gison, (studente al 4o anno e volontario del chapter Napoli) si lamentava del fatto che nel suo istituto tecnico informatico vi fossero carenze e negligenze da parte di molti docenti sulla tematica dell'hardware libero, Banzi senza alcuna esitazione ha subito risposto e inoltrato la guida completa che servirà al nostro Antonio per apprendere e diffondere gratuitamente attraverso un wiki tutorial tutto ciò che concerne al mondo Open Source nel suo istituto, di conseguenza migliorerà anche i nostri progetti.
Di seguito riportiamo l'e-mail integrale da cui è nato tutto.
A nome del Movimento Zeitgeist ringrazio Massimo Banzi per la sua gentilezza e comprensione.

E-mail.

La crescita economica non produce benessere


Fonte: Phys.org
Durante gli ultimi decenni la società globale è diventata più ricca, ma non sta meglio.
“Anche se l’economia globale è triplicata dal 1950, il benessere globale umano, come stimato dal GPI (Genuine Progress Indicator), è rimasto piatto o in decrescita intorno al 1978,” ha dichiarato il Dr. Ida Kubiszewski.
Uno studio dell’Australian National University (ANU), diretto dal Dr. Kubiszewski ha comparato il PIL di 17 paesi che rappresentano la maggioranza della popolazione mondiale.
IL GPI si calcola attraverso la misura di 25 diverse variabili incluso il consumo, la distribuzione del reddito, il volontariato e il lavoro di casa, e importante, i costi ambientali e sociali. “Curiosamente, il 1978 è anche l’anno intorno al quale l’impronta ecologica ha ecceduto la capacità portante della Terra per sostenere la vita su di essa. Altri indicatori globali, come la soddisfazione di vita, hanno anch’essi iniziato a stabilizzarsi in quegli anni.”
La Dr Kubizewski ha riferito che sia il capitale naturale sia il capitale sociale hanno iniziato a decrescere negli ultimi decenni. “L’esaurimento del capitale umano può essere visto attraverso il peggioramento della qualità dell’aria e dell’acqua in molti paesi, gli sbalzi climatici, la deforestazione, acidificazione dei nostri oceani, e molti altri effetti che gli uomini stanno creando sull’ambiente.
“Su livelli nazionali, il deterioramento del capitale sociale può essere visto attraverso la significante crescita della disuguaglianza.”
Il Dr. Kubiszewski ha detto che la ricerca evidenzia la necessità di prendere un approccio più ponderato per misurare il successo delle società.
“I creatori originali del PIL non lo hanno mai inteso come un indicatore di benessere sociale ed è un errore continuare ad usarlo per questo proposito”.

Traduzione a cura di Almerico Bartoli e Vincenzo Barbato

Il GdL Tecnologia del Movimento Zeitgeist riprende le attività!

Il coordinatore del gruppo di lavoro tecnologia del Movimento Zeitgeist, Daniele Poddighe, annuncia ufficialmente la ripresa delle riunioni e dei progetti, la piattaforma è sempre Teamspeak e l'orario è ogni giovedì alle 21:30.
Si parlerà di stampanti 3D, Filabot, DIY Book Scanner, bici elettriche e drone open source.

Vi aspettiamo! Ecco le istruzioni su come collegarvi.

Zeit Spot #23 - Il mondo del futuro

Artisti scrivono una canzone per il Movimento Zeitgeist!

Il cantante italiano Giuseppe Tattoli (in arte Giustat) e Senseislove, contante americana, hanno scritto una canzone a favore del Movimento Zeitgeist, il brano è reperibile gratuitamente su YouTube attraverso un video e una canzone, interamente rilasciati in Creative Commons, la notizia ci è giunta la settimana scorsa, non appena ultimate e tradotte le interviste degli artisti, con grande soddisfazione ecco qui integralmente le loro osservazioni e critiche verso il movimento, di seguito l'intervista.

Ultima settimana per la nostra raccolta fondi, forza gente!

Il capitolo italiano e i rispettivi gruppi cittadini, in questo caso Milano e Napoli, hanno deciso che oltre a tenere conferenze e quindi parlare, avevano la necessità di costruire un esempio tangibile di ciò che vogliamo dimostrare, senza fare proselitismi, quindi abbiamo optato per una Stampante 3D, per uso didattico e dimostrativo, questa è uno strumento che contemporaneamente fonde:

  1. Cultura, attraverso l'informatica e la meccanica,
  2. Condivisione, poiché è rilasciata in Open Source
  3. Utilità, con la produzione di oggetti di uso comune.

Per costruire il cambiamento, purtroppo, dobbiamo disporre di fondi, viviamo in un mondo in cui si usa il denaro e quindi dobbiamo tenere un piede sia nel presente sia nel futuro.
Però abbiamo minimizzato la spesa, ovvero anziché una stampante ne costruiremo due, chi è nel settore o ricercando su google sa benissimo che una sola Prusa I2 può costare dai 600 ai 1000€.
Abbiamo minimizzato anche l'inquinamento per le varie spedizioni, ovvero, per una donazione pari a 200€ invieremo un kit per costruirsi una RepRap, entro i limiti delle regioni Campania e Lombardia.
Tutte le altre ricompense saranno virtuali e/o sfruttate nei pressi delle suddette regioni, come ad esempio una cena con i coordinatori, una fantastica web cartolina di ringraziamento o una sessione videochat in Google Hangout.
Ci abbiamo messo la faccia, nome e cognome e città di provenienza per non destare sospetti da parte dei nostri donatori.
Infine vi dico che se meno della metà dei visualizzatori del video della campagna in italiano avesse donato il minimo, ovvero 5€ (di meno Kapipal non ce lo permette), ora avremmo raccolto quasi il doppio dei fondi richiesti, investendoli in altri progetti.
Senza tener conto dei like su facebook, twitter, il video in inglese e gli utenti che hanno letto della campagna su Tom's Hardware, criticandola anche in maniera ingiusta.
Vi incito quindi a fare un ultimo sforzo, donando e condividendo il nostro progetto.
Consumiamo quotidianamente più della donazione minima in cose che ci fanno male (ad esempio sigarette) oppure in centri scommesse vari (anche questi fanno male).
Il cambiamento sta nel nostro consumo, che è l'arma più potente di cui disponiamo.
Qui il link per donare

Commenti recenti

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 106 visitatori collegati.

Nuovi utenti

  • pearlenereedy3384
  • Andrea
  • Roberta Magnetti
  • lorenzo canu
  • jaquelinefedler40
Condividi contenuti Condividi contenuti