inizia

open source

Formazione online: il laboratorio virtuale

Fonte: kurzweilai.net
L’Open Science Laboratory (foto: Open University)
Le università di tutto il mondo si stanno affrettando a collaborare con i maggiori istituti di MOOC (corsi online gratuiti) in un’iniziativa che - a detta di molti - potrebbe rivoluzionare l'istruzione superiore, riferisce Nature News.
Ma per molti educatori i MOOC non sfruttano ancora a pieno il potenziale di questo strumento rivoluzionario. Le competenze pratiche vanno acquisite attraverso l'esperienza: attività come la pratica diretta e il problem-solving, tradizionalmente previste nei corsi di laboratorio, assieme alle esercitazioni sul campo, ai tirocini, e infine alla partecipazione a progetti di laboratorio di un universitario più anziano.
Trasportare tali esperienze online è difficile, ma i ricercatori di tecnologie didattiche hanno compiuto notevoli passi avanti nell'ultimo decennio, grazie agli smartphone, ai software per giochi immersivi e ad altre tecnologie in rapida evoluzione.
Ormai quasi tutte le ricerche di laboratorio sono disponibili online attraverso l’Open Science Laboratory della Open University. Proprio come molti scienziati operativi, gli studenti possono raccogliere dati reali attraverso strumenti controllati a distanza, come ad esempio uno spettrometro γ-ray che identifica elementi e isotopi e un telescopio di 0,43 metri a Maiorca, in Spagna. Inoltre gli studenti possono esaminare dei dati reali attraverso strumenti scientifici simulati, come ad esempio il microscopio virtuale, per osservare immagini ad alta risoluzione anziché degli esemplari veri.
Tra i pionieri del settore spicca Paulo Blikstein, direttore del Laboratorio di Tecnologie di Apprendimento Trasformativo presso l'Università di Stanford in California, che propone di corsi dei laboratorio digitale di ultima generazione. Uno di questi utilizza strumenti controllati a distanza presso un laboratorio di biologia centralizzato.
Il fisico Michael Schatz del Georgia Institute of Technology ha creato il corso “Introduzione alla Fisica I”, un MOOC dedicato alla scienza elementare del movimento. no dei primi MOOC ad integrare pienamente l’apprendimento pratico, questo corso prende spunto dalla consapevolezza che ormai quasi tutti gli studenti in circolazione hanno uno smartphone dotato di fotocamera.

Referenze:
·Pellegrino, J. W. & Hilton, M. L. (eds), Education for Life and Work: Developing Transferable Knowledge and Skills in the 21st Century, National Academies Press, 2012 (free download with registration)
Argomenti: Telepresenza/Telemedicina/Formazione Online

Traduzione verso l’italiano di Sarah Jane Webb

#71 Podcast Zeitgeist Italia: 13/10/2013

Iscriviti al podcast
RSS Audio Podcast iTunes Audio Podcast
Non sai cos'è un podcast?
Ascolta il podcast

You are missing some Flash content that should appear here! Perhaps your browser cannot display it, or maybe it did not initialize correctly.

Scarica il podcast (MP3)


Scarica il podcast
Plug-in per scaricare i nostri podcast:
-Firefox: http://goo.gl/eMgQhL
-Chrome: http://goo.gl/AoXndH
Playlist su Youtube: http://goo.gl/m4MYw

Benvenuti al 71esimo podcast del Movimento Zeitgeist Italia di domenica 15 settembre 2013

Un'idea a proposito della stampa 3d

Trovo interessante il progetto da poco lanciato per dotarci di stampanti 3d e far conoscere a tutti le potenzialità di questa tecnologia, soprattutto la possibilità di autoprodurre oggetti di uso comune o componenti di questi.

A tal proposito mi chiedo: e se realizzassimo un archivio di file liberi e gratuiti da utilizzare per produrre oggetti con le suddette stampanti?

Zeit Spot #19 - Economia competitiva: Pro e Contro

StandxRepRap @Napoli - 2013 | Report ufficiale



Galleria fotografica dell'evento

Analisi

Salve a tutti cari amici.
Le giornate del 7-8 Settembre si sono rilevate davvero meravigliose sotto ogni punto di vista, siamo rimasti sorpresi dal numero di curiosi che avvicinandosi per osservare la nostra stampante hanno mostrato le reazioni più variegate, sorpresa (positiva), dubbi e anche critiche sui cambiamenti socio-economici che può offrire questa tecnologia, ovviamente noi del Movimento Zeitgeist abbiamo affrontato e sottolineato i vantaggi oggettivi, come:

  1. Produzione di oggetti a km 0,
  2. Qualità e sostenibilità dei materiali,
  3. Collaborazione e la creatività che la reprap stimola
  4. L'auto-replicabilità (oggi al 70%)

Questa è la prova che l'open source non è solo un termine informatico ma uno stile di vita, di certo tutto a scapito di questo paradigma economico basato su spreco, surplus ed insostenibilità.
Ci siamo divertiti tanto e nonostante un problema tecnico al termistore (ringraziamo il venditore su eBay per la scarsa qualità dell'estrusore :)) abbiamo stampato ben 5 pezzi utili per nostra vita quotidiana.
I bambini sono stati i veri protagonisti, con la loro immancabile creatività e voglia di scoprire sono stati quasi sempre presenti, attirando amici più grandi e parenti. Abbiamo perfino conosciuto un bambino intelligentissimo di appena 11 anni che dopo aver visto la stampante per la prima volta ha affermato "con questa stampante i supermercati scompariranno", lasciandoci tutti a bocca aperta.
Sono queste affermazioni che ci riempiono di gioia e ci fanno sperare davvero in un cambiamento positivo per la società.

Conclusione

Abbiamo capito dopo questo stand come migliorare, comunicativamente e tecnicamente, la nostra esperienza quindi aumenta!

Ringraziamenti

Ringraziamo il movimento del lavoro e il sindacato USB per la disponibilità, per averci offerto gratuitamente uno spazio enorme e dotato di tutti i comfort possibili.
Moving Forward!

Vincenzo Barbato, coordinatore TZM Napoli

TZM Napoli | Partecipazione alla festa dei diritti a Casoria

Data evento: 
Sabato, 7 Settembre, 2013 - 10:30 - Domenica, 8 Settembre, 2013 - 21:00
Luogo Evento: 
Villa comunale, Via Pio XII Casoria (NA) 80026



Evento facebook ufficiale


Ciao a tutti
Vi invitiamo ufficialmente alla "FESTA DEI DIRITTI", organizzata dall'unione sindacale di Casoria, che gentilmente ci ha offerto in maniera gratuita lo spazio per un nostro stand espositivo dove i volontari del gruppo napoletano mostreranno la stampante 3d, insieme ad una presentazione con diapositive per esplicare meglio il concetto di Open Source applicato alla nostra vita, come strategia di transizione verso un'economia basata sulle risorse.
L'evento si svolgerà nel week end, il 7 e 8 settembre dalle 10:30 alle 21:30. Lì troverete uno o più volontari che vi forniranno tutte le spiegazioni necessarie e vi mostreranno i risultati della nostra stampante 3d.
Vi aspettiamo, un caro saluto.

Vincenzo Barbato, coordinatore TZM Napoli.

Report evento al Sonica Festival.


Mi duole annunciare alla comunità del Movimento Zeitgeist che l'evento è stato annullato a causa di errori logistici e organizzativi da parte dello staff Sonica, nonché completa incomprensione della natura del nostro movimento e di chi lo rappresenta ufficialmente.
Di seguito vi presentiamo le spiegazioni dettagliate

Condividi contenuti