inizia

Critiche e dubbi sull'economia basata sulle risorse

257 replies [Ultimo contenuto]
Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420

Apro questo thread per organizzare tutte la varie discussioni sparse che si stanno formando.

In questo thread si risponde alle critiche più frequenti.

Prima di tutto, guarda il seguente materiale tradotto in italiano:

  1. guarda Zeitgeist Addendum
  2. guarda la Presentazione multimediale di orientamento del Movimento Zeitgeist
  3. leggi le FAQ
  4. leggi la Guida d'orientamento per l'attivista
  5. guarda il film Future by Design con sottotitoli in italiano
  6. Guarda i video ufficiali dello Zeitgeist Italia

Se hai dimestichezza con l'inglese, puoi controllare anche questi:

  1. Ascolta e leggi i radio address bisettimanali di Peter Joseph in cui risponde alle domande frequenti
  2. Guarda i video ufficiali dello Zeitgeist Movement
  3. Leggi le risposte di Jacque e Roxanne alle domande poste nei forum
  4. leggi il libro "Designing the Future"
  5. leggi il libro "Looking forward"
  6. Opzionale leggi il libro di Jacque Fresco "The best money can't buy" (compra )

Se dopo tutto ciò non sei convinto, se i tuoi dubbi non sono ancora dissipati, questo è il posto dove fare delle domande sensibili. ^_^

Edited by: sharemind

5
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (6 voti)

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.
TheTruth
Ritratto di TheTruth
Offline
Unito: 11 Lug 2009
Messaggi: 14
Chi governerà?

Sono ancora abbastanza scettico riguardo al Venus Project. Nei vari post del forum ho sentito parlare di "società mondiale", oppure "non saranno gli scenziati a prendere il posto dei politici". Ma come può fare un unica società così come è intesa dal Venus Project ad autogovernarsi? Secondo me è impensabile. Ci dovrà essere qualcheduno che avrà il compito di fare le leggi, esseri sicuri che verranno applicate, punire chi le viola.. Potete illuminarmi su questi, forse stupidi, dubbi? E poi senza il lavoro.. nel senso che ognuno farà solo ciò che gli piace nella vita? E' impensabile. Sei miliardi di persone non possono autogovernarsi, anche se tutti fossero immensamente educati.

Andrea spezie
Ritratto di Andrea spezie
Offline
Unito: 14 Giu 2009
Messaggi: 85
thetruth

Prima di tutto devi pensare che sarà un processo evolutivo abbastanza lungo dal mio punto di vista, nel quale si dovranno fare dei cambiamenti radicali, che oggigiorno sembrano cose normali, ma in realtà sono nocivi al nostro modo di pensare.
Siamo una società malata, che divide ancora il bene dal male, si lo so... non è facile da capire, in genere siamo abituati a distinguere le persone buone da quelle cattive... il motivo è perché ce l'hanno insegnato.. un certo comportamento è educato, il resto no.. ma quello che non viene mai detto o quasi, sono i motivi per cui certe persone si comportano male e i motivi per cui altre si comportano bene.
Saprai anche tu che spesso l'abito non fa il monaco!! quindi come fare a distinguere le persone oneste? ci vogliono delle leggi? ma forse non ci sono già queste leggi? addirittura esiste ancora la pena di morte e si che c'è ancora gente morta ammazzata! quanto servono queste leggi? a chi servono?
I problema sta nella educazione alla violenza della nostra società,l'educazione al protagonismo e l'educazione al capitalismo... questi sono i problemi che il gruppo sta portando allo scoperto, quello che hai letto tu o hai visto è solo una parte del tema, in pratica qui si cercano i mezzi per migliorare la società, il progetto venus è l'immagine a cui molti si ispirano, ma il concetto principale è quello di dare senso alla parola democrazia e fidati, non ha niente a che vedere con le deleghe al potere che ci sono state fino ad oggi. Di fatto Demo è popolo, crazia è potere... solo che qualcuno ci ha infilato di mezzo, il denaro, la politica le amicizie e via dicendo... creando questa "bella" società odierna!

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Ciao, Hai letto almeno

Ciao,
Hai letto almeno l'obiettivo e le domande frequenti?

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

TheTruth
Ritratto di TheTruth
Offline
Unito: 11 Lug 2009
Messaggi: 14
Domande Frequenti

Prima di tutto vi ringrazio per avermi sempre risposto. La mia inesperienza mi ha portato a domandare a voi, che sicuramente ne sapete molto più di me, prima che a cercarlo sul sito. Credo che adesso passerò un bel pò di tempo a leggere le domande frequenti (ed era proprio quello che cercavo di evitare XD) invece farvi perdere tempo a rispondere a quesiti banali e a cercare risposte che dovrebbero essere già assodate. Sarà perchè sono un 18enne e non ho molto pazienza per leggere tutto quello che c'è sul sito, anche se sono interessatissimo al Zeitgeist Movement. Grazie ancora.

Andrea spezie
Ritratto di Andrea spezie
Offline
Unito: 14 Giu 2009
Messaggi: 85
vai tranquillo

se hai dubbi scrivi tranquillamente il tu commento è utile anche per chi entrerà in futuro ;)

TheTruth
Ritratto di TheTruth
Offline
Unito: 11 Lug 2009
Messaggi: 14
Governo Criminalità Leggi

Ho letto le domande che riguardano il governo, la mancanza di leggi e l'abolizione della criminalità. Mentre la risposta sulla criminalità mi sembra fattibile:

I comportamenti aberranti sono il risultato di condizioni sociali aberranti, malnutrizione, salari minimi, mancanza di motivazione, lavori alienanti e la mancanza di educazione pertinente. Le persone sono sempre il riflesso dell’ambiente in cui crescono.

al contrario la risposta che hanno dato sul tipo di governo che sarà necessario non mi ha proprio appagato.
Condivido a pieno alcuni tratti come:

Anche se le persone più impeccabili fossero elette a governare, la corruzione, la guerra e la povertà prevarranno.

ma tutto sommato non si spiega bene come sarà governata la società dopo il periodo di transizione, durante il quale saranno accettati dei governanti provvisori:

Solo durante la transizione dal sistema monetario all’economia tecnologicamente avanzata e cibernetica basata sulle risorse sarà necessario utilizzare i servizi di analisti di sistema, ingegneri e programmatori, ecc.

Ma dopo?
Inoltre un altro commento che volevo fare riguardo alla criminalità è questo: non tutti i criminali sono spinti ad azioni illegali a causa della loro condizione disagiata, e quindi non basterà più risolvere le differenze nella società per evitare atti illegali. Mi spiego meglio. Ci sono persone che nascono deviate e quindi tendenti ad azioni irrazionali di natura, a prescindere dal loro ceto sociale o dall'ambiente in cui vivono. Come saranno educati questi individui? E come verranno giudicati se commetteranno qualche atto illegale? E poi da chi?

Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420
Ci sono persone che nascono

Ci sono persone che nascono deviate e quindi tendenti ad azioni irrazionali di natura, a prescindere dal loro ceto sociale o dall'ambiente in cui vivono.

Non c'è alcuna prova scientifica per questa affermazione, anzi recenti studi antropologici, sociologici, neurologici e psicologici hanno proprio suggerito l'opposto.

Sta tutto nella Guida d'orientamento per l'attivista, Parte 4: Superare la Mitologia, Capitolo 7: Innatismo Vs. Tabula Rasa
http://thezeitgeistmovement.com/wiki/index.php/Translation_Projects/Acti...

Spero di averti risposto! :)

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
A proposito della tesi genetica sulla devianza

Volevo portarvi a conoscenza di un post del blog di Jacopo Fo (secondo me un possibile alleato :) dove fanno un discorso molto interessante sul quanto il sistema genetico possa essere 'versatile' e di come il collegamento espressione genetica - comportamento sia a doppio senso.

http://www.jacopofo.com/node/2700#comments

Alla fine citano pure la fonte (Discovery).

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

Kriss J
Ritratto di Kriss J
Offline
Unito: 15 Ott 2009
Messaggi: 25
Domanda Legittima

Mi è venuto in mente...Quando il PV sarà realizzato, la mortalità diminuirò parecchio sicuramente. Utilizzando al massimo la tecnologia arriverremo a morire solo di vecchiaia.Questo richiede automaticamente l'attuazione di un controllo delle nascite..o sbaglioù? Sennò si arriverà a popolare veramente tutto lo spazio terrestre e non solo ( anche oceanico).Per me forse non sarebbe un problema molto grosso ma a molte altre persone sicuramente questa idea non piacerà.Però il controllo delle nascite entra in contraddizione con in concetto di libertà assoluta. Come faranno ? Quale delle due prevarrà sull'altra ?

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Libertà assoluta? O_o

Libertà assoluta? O_o
Una persona non sarà libera per es. di ammazzarne un'altra.

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Raz
Ritratto di Raz
Offline
Unito: 20 Ott 2009
Messaggi: 8
anche io!!! XD

TheTruth ha scritto:
Prima di tutto vi ringrazio per avermi sempre risposto. La mia inesperienza mi ha portato a domandare a voi, che sicuramente ne sapete molto più di me, prima che a cercarlo sul sito. Credo che adesso passerò un bel pò di tempo a leggere le domande frequenti (ed era proprio quello che cercavo di evitare XD) invece farvi perdere tempo a rispondere a quesiti banali e a cercare risposte che dovrebbero essere già assodate. Sarà perchè sono un 18enne e non ho molto pazienza per leggere tutto quello che c'è sul sito, anche se sono interessatissimo al Zeitgeist Movement. Grazie ancora.

Anche io sono un 18enne!! me ne consolo :)
Mi piacerebbe chattare un pò...ma il programmino che viene consigliato è a pagamento..come si fa???

daimon
Ritratto di daimon
Offline
Unito: 21 Giu 2009
Messaggi: 396
Diffusione ZG

La stampa e la TV non sono i media in cui ZG si esprime al meglio. Si preferisce la rete e i siti ZM poi i film, le pubblicazioni e infine il FORUM, per capire e divulgare non c'è di meglio ed esiste già. Ci scriviamo tutti i giorni e c'è un sacco di roba da leggere. http://www.zeitgeistitalia.org

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
Intanto ci accontentiamo

Intanto ci accontentiamo della diffusione su internet...
credi davvero che lo trasmetterebbero in TV? (soprattutto la nostra???!)

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

Raz
Ritratto di Raz
Offline
Unito: 20 Ott 2009
Messaggi: 8
Il mio di scetticismo!!

Io sinceramente sono molto più scettico di uno strumento mediatico così potente come la tv e che quindi può essere manipolabile benissimo in vari modi, in Italia quasi il 70% della tv nazionale è di Berlusconi ad esempio..
In America molti giornali sono stati pagati per oscurare certi eventi passati.
Internet ha il difetto/pregio (più pregio) di non poter essere manipolato...quindi si possono trovare le più grandi assurdità, ma anche le più grandi verità che in tv possono essere state nascoste..le verità scomode..internet è un pò una salvezza.

Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420
sovrappopolazione

Kriss J ha scritto:
Mi è venuto in mente...Quando il PV sarà realizzato, la mortalità diminuirò parecchio sicuramente. Utilizzando al massimo la tecnologia arriverremo a morire solo di vecchiaia.Questo richiede automaticamente l'attuazione di un controllo delle nascite..o sbaglioù? Sennò si arriverà a popolare veramente tutto lo spazio terrestre e non solo ( anche oceanico).

Tecnicamente non si muore di vecchiaia.
IL S.E.N.S. (Strategies for Engineered Negligible Senescence) ha identificato i setti motivi per la cosiddetta senescenza o malattia delle cellule:

  1. Cancer-causing nuclear mutations/epimutations—OncoSENS
  2. Mitochondrial mutations—MitoSENS
  3. Intracellular junk—LysoSENS
  4. Extracellular junk—AmyloSENS
  5. Cell loss and atrophy—RepleniSENS
  6. Cell senescence—ApoptoSENS
  7. Extracellular crosslinks—GlycoSENS

Di fatto sembra che non ci siano un solo valido motivo tecnico per cui un essere umano non possa vivere 1000 anni in buona salute, data la tecnologia di prevenzione adeguata.

Il problema della sovrappopolazione è un falso problema. Come già detto in precedenza più la specie umana progredisce in termini di educazione e di condizioni sociali, meno si riproduce. Sono i paesi poveri con un livello di educazione basso ad avere tanti bambini.

Avevo fatti scritto:

La sovrappopolazione non sarà un problema, perché è un problema di educazione. Un popolo istruito ha statisticamente pochi bambini, perché da grande valore alla vita e non usa i figli come valore monetario per poter sopravvivere.

Piuttosto, in qualche centinaio di anni, se sopravviviamo, avremo il problema opposto.

Fresco, nel suo recente intervento di Copenhagen, ha sostanzialmente detto le stesse cose. ha anche detto che i bambini sono difficili da trattare e richiedono un mucchio di tempo.

Se quest'ultima cosa (che ovviamente ha detto in tono scherzoso) ci possono anche essere dei disaccordi (uno alla fine può decidere comunque di averli), ma di fatto deve riconoscere che sono una grande responsabilità e che non è una scelta da prendere alla leggera.

Citazione:
Per me forse non sarebbe un problema molto grosso ma a molte altre persone sicuramente questa idea non piacerà.Però il controllo delle nascite entra in contraddizione con in concetto di libertà assoluta. Come faranno ? Quale delle due prevarrà sull'altra ?

Nessuna delle due, perché il problema non si pone. :)

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420
condizioni TV

cristiano carmine ha scritto:
Non credete che perchè il progetto possa avere successo debba avere un movimento politico positivo che spieghi le idee di ZG e quindi possa far cambiare le persone scettiche come me? E quindi una divulgazione sia tramite la stampa sia tramite la tv?

Forse, ma ci sono alcune condizioni che dovrebbero verificarsi:

  1. dibattito aperto
  2. niente interruzioni pubblicitarie o spot
  3. moderatore che lascia interloquire fin quando serve, facendo rispondere alle domande e non lasciando credere a stupidaggini poi zittendo il nostro rappresentante.

quando ci sarà un programma in Italia che lo fa fammi un fischio. ;)

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420
uccisioni

Gian_Maria ha scritto:
Libertà assoluta? O_o
Una persona non sarà libera per es. di ammazzarne un'altra.

Di fatto nessuno glielo vieterà, sarà una cosa talmente ovvia che nessuno si sognerà di farlo. Come se in casa tu ammazzassi tua mamma. Tutte le volte che è accaduta una cosa del genere c'erano gravi problemi di violenza, fisica o/o psicologica, alla base.

In situazioni non aberranti è una cosa semplicemente inconcepibile.

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

SirSettler
Ritratto di SirSettler
Offline
Unito: 27 Ott 2009
Messaggi: 72
Si, il cambio di mentalità

Si, il cambio di mentalità deve essere radicale... Sono daccordo sul concetto di Male e di Bene e sul fatto che i crimini comuni sono tutti associabili al denaro, alla mal informazione, alla malata educazione ricevuta... ogni crimine ha un precedente psico sociale che ne identifica nel cardine della società il problema... ma non dobbiamo sottovalutare il fattore nascite, molte di queste avvengono in modo non voluto... in una società educata sessualmente le nascite saranno solo decise dai partner e non casuali... le persone potranno decidere liberamente di avere rapporti sessuali e si potranno studiare dei metori contraccettivi con il minor danno o danno inesistente ed efficacia perfetta... l'anzianità non sarà un problema, inquanto in una società basata sul pensiero e credo su una sana cultura alimentare e del benessere del corpo, l'età probabilmente si triprlicherà in qualche centennio... arrivando ad un quasi sogno di immortalità, calcolando anche i prodigi che la scienza potrà fare per rallentare invecchiamento di cellule e quant'altro... la questione è che sarà una società equilibrata, che non sforna prole per sfizio, ma per il naturale senso di propagare la vita, avere qualcuno a cui insegnare le cose della vita, educare un nuovo membro di un collettivo gruppo... è proprio una mentalità oltre tutte le mentalità... Ed il pericolo maggiore è che non dovremo cader schiavi dei macchinari o dei pruduttori di benessere che costruiremo... bisognerà portar rispetto anche a queste... dovremo avere un concetto di "vita" diverso, dovremo arrivare a comprendere che anche un calcolatore complesso ed evoluto potrà sentirsi in un qualche modo vivo. Sennò li scenari proponibili, sono come mille film o libri che potrei citare... Non dobbiamo peccare di superbia, non siamo superiori, e se creiamo qualcosa di superiore, basterà insegnarli il rispetto e che l'avidità o la voglia di "più potere" non porta altro che alla distruzione...

Indossare una maschera è facile, ingannare se stessi inutile...

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: sovrappopolazione

4v4l0n42 ha scritto:
i bambini sono difficili da trattare e richiedono un mucchio di tempo.

Nella nuova società di tempo libero da impiegare come si vuole ce ne sarà molto, e generalmente più i bambini sono seguiti e più sono trattabili. Io non credo che il fare figli sarà visto come una cosa negativa, anzi. :)

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: uccisioni

4v4l0n42 ha scritto:
Di fatto nessuno glielo vieterà, sarà una cosa talmente ovvia che nessuno si sognerà di farlo.

Per la grande maggioranza sarà sicuramente così, ma per gli altri, soprattutto nei primi decenni di vita della nuova società? Lascieremo per es. che un ex ricco violento completamente contrario alla nuova organizzazione sociale vada in giro con un mitra ad ammazzare la gente?

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420
Certo che no, ma non ci sarà

Certo che no, ma non ci sarà una "polizia" che lo arresta e lo frigge sulla sedia elettrica...

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

Federico Pistono
Ritratto di Federico Pistono
Offline
Fondatore del capitolo nazionale
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 18 Mar 2009
Messaggi: 1420
Ho trovato un eccellente

Ho trovato un eccellente articolo di introduzione al ZM:
http://www.thezeitgeistmovement.com/joomla/index.php?option=com_kunena&I...

È scritto talmente bene che lo proporrei come prossima traduzione, questo è un biglietto da visita fondamentale per capire il movimento, è un riassunto perfetto che racchiude in poche righe tutti i concetti della guida d'orientamento e i radio talk.

Un piccola perla.

An Introduction to The Zeitgeist Movement:

The term "Zeitgeist" is typically defined as "The general intellectual, moral and cultural climate of an era." The term "Movement" very simply implies motion and change. Therefore, The Zeitgeist Movement is essentially an organization which advocates change in the dominant intellectual, moral and cultural climate of the time, specifically to values and practices which would better serve the well being of the whole of humanity, regardless of race, religion, creed, or any other form of contrived social status.
The Zeitgeist Movement, in function, exists as a partnership and communicative representative of an organization called The Venus Project. The Venus Project has been working for decades to establish the technical methods and educational imperatives which can transition society away from its current cycles of war, perpetual poverty and pervasive corruption, into an improved social design based on environmental alignment, practicality, efficiency, resource management, and most critically, a heightened standard of living, personal freedom and well being for not one nation or class... but for the entire human family, not one person excluded.
In the world today, with one billion people in a perpetual state of starvation, seemingly unbreakable cycles of wars and conflict across many borders, growing environmental problems, along with the ever growing wealth gap and social fragmentation, many conscious people and social organizations are doing what they can to try and bring our species back into some form of balance. Sadly, if you examine the pace of change and improvement at hand, one is left rather disheartened by the persistence of the atrocities and inequality still dominant in the world today. Why is this?
Well, it appears that most today respond to social issues in a way that does not often address the root source of problems in any true form. Instead they engage in what could be called social "patchwork". Just as a person might put a patch over a hole to temporarily fix it, society today constantly works to subdue the "effects" of a particular problem and not address the actual "cause". For example, police and prisons are, indeed, "patches". They do nothing to address the reasons behind so called criminal acts. When a person robs a store owner at gun point, he is never reviewed upon his arrest as to the environmental conditions which have led him to such an act. Rather, he is locked away and superstitiously deemed "bad"... as though words like "good" and "bad" ever had a universal operational meaning when it comes to human behavior.
The new sociological understanding is that the true solution to alleviating socially offensive acts does not reside in apprehension and punishment, but rather in finding and eliminating the reason(s) for the motivation to begin with. Human beings have reasons for their actions and those reasons are derived from a complex array of environmental influences.
Therefore, the goal of true social reformation is to reduce any and all influences, or pressures, that might lead a person or group to offensive acts. This is the key and, sadly, little progress has been made in this area, for when everything is objectively broken down, we find that the central problem for most of the world's woes has to do with something very inconvenient to consider - the social system at large. In simplistic terms, it is our monetary based, scarcity driven social system that is generating the destructive practices, which are plaguing our world.
All social systems, regardless of political philosophy, religious beliefs or social customs, ultimately depend upon natural resources as the initial first step towards social functionality. Concurrently, society itself is a "culture machine". In other words, it is a natural consequence of a social order for the supporting values integral to the functioning of that order to maintain dominance, regardless of the true benefit of those values. In other words, the society "reaps what it sows". If your society's foundation inherently supports and rewards self-interest based gain, elitism, greed and dishonestly, then no one should ever be surprised when certain members of society continuously fall into the extremity of murder, financial corruption, resource exploitation or narrow selfish gain. In other words, society is not only a product of the sum of its member's values- paradoxically; it is also a generator of them.
Regardless, when it comes to cultural influence, nothing can hold a candle to the vast psychological implications that have developed due to the system of monetary finance and competitive trade. Money, contrary to the attitudes of most of the world's population today, is not a natural resource, nor does it represent resources. In fact, by all standards of logic, money is only functionally relevant in a society when certain natural resources are scarce and must be rationed, and thus a system has emerged where people are given an arbitrary value for their labor, in exchange for servitude, which can thus be used as a medium of exchange for those scarce resources.

Sadly, the culture is now fully indoctrinated into this artificial frame of reference and, like the sun rising, most cannot even consider another possibility for social functionality. In fact, some have even redefined the relevance of money itself, by being conditioned to think that money represents "choice." That money, somehow, has something to do with democracy and the greatest illusion...that money is a tool of liberty. The reality is that the opposite runs true: Money is a tool of social control, not liberty. You are only as free as your purchasing power will allow you to be.

While money has, indeed, served a positive role overall in the course of our social evolution, adaptation and change and hence improvement is unstoppable. The fact is, most of the original problems, which required the development of the economic system we see today, are no longer pressing, due to the dramatic advancement of science and technology. We now have the means to move into a new paradigm, one where the inherent negative byproducts of our current social establishment- perpetual war/ poverty / human exploitation- environmental destruction no longer requires tolerance. What is advocated here is merely the next step in our social evolution as dictated not by a person or group's opinion, but by statistics, trends, basic inference and extrapolation, as deduced through the methods of Science.
The ultimate materialization of these ideas comes in the form of a new social design updated to modern day knowledge. This design could be termed a "Resource Based Economy".
In the words of Jaqcue Fresco, the founder of The Venus Project:
"We call for a straightforward redesign of our culture, in which the age-old inadequacies of war, poverty, hunger, debt and unnecessary human suffering are viewed not only as avoidable, but also as totally unacceptable. Anything less simply results in a continuation of the same catalog of problems inherent in the present system." - Jacque Fresco
In summary, a Resource-Based Economy utilizes existing resources rather than commerce. All goods and services are available without the use of currency, credit, barter or any form of debt or servitude. The aim of this new social design is to free humanity from the repetitive, mundane and arbitrary occupational roles which hold no true relevance for social development, while also encouraging a new incentive system that is focused on self fulfillment, education, social awareness and creativity, as opposed to the contrived, shallow, self-centered, corruption generating goals of wealth, property and power, which are dominant today.
The enabling foundation of this concept is the realization that through the intelligent management of the earth's resources, along with the liberal application of modern technology and science, we have the ability to create a near global abundance on this planet and thus escape the detrimental consequences generated by the real and artificial scarcity and waste which is still dominant today. This reality can provably create a high quality of life for the entire world population, many times over if we apply a systems approach to the world's methods. [For more information on this issue in detail, please see our Orientation PDF, downloadable at www.thezeitgeistmovement.com]
In fact, it really isn't the technical understandings and implementation of the physical attributes that comprise a Resource Based Economy, which is the problem. It is the outdated cultural values, erroneous identifications and vast ignorance of the conditioned culture, which is the most difficult aspect to consider.
And this is where The Zeitgeist Movement comes in. We are here to spread statistical information and value identifications about this direction, in the hope of bringing people into an awareness of the incredibly positive possibilities the future can hold. Once these understandings are fully realized, I think most people will never be able to look at the world in the same way again and the problems we find as commonplace today will become simply unacceptable, motivating change.

In summery, there are countless well-intentioned people and activist organizations yelling at the top of their lungs about the rampant problems and injustices in our world... yet, as you tend to find, very few actually offer any real solutions. Those that do offer solutions, however, almost universally tend to frame those ideas within the preset guidelines of the preexisting social establishment. Very little regard is given to the structural or methodical roots of our system. The Venus Project and hence the Zeitgeist Movement is different. Our fundamental focus is finding the foundational sources of our social problems and working from that lowest common denominator to create solutions. And when it comes to social corruption, poverty, environmental disregard, human exploitation and most personal and social turmoil in the world today, the grand realization is that most of these problems are not the result of a particular company, some nefarious elite group, or destructive legislation. Those are merely more symptoms of the foundational sources. Human behavior is largely created and reinforced by the social patterns required for survival, as necessitated by the social system of that period in time. We are products of our society. And the fact of the matter is that it is the very foundation of our socio-economic system and hence our environmental condition, which has created the sick cultural climate you see around you. Our current system is based almost exclusively upon human exploitation, resource abuse and redundant waste. It is what simply what our system does.
We can spend the rest of existences stomping on the ants that mysteriously wander out from under neither the refrigerator...setting traps... or "laws"... or we can get rid of the spoiled food behind it that is causing the infestation to begin with.

Federico Pistono - Fondatore del Movimento Zeitgeist Italia
:: http://facebook.com/federicopistono.page
:: http://twitter.com/federicopistono
:: http://it.federicopistono.org

Bucci Luciano
Ritratto di Bucci Luciano
Offline
Unito: 10 Ott 2009
Messaggi: 20
admin ti quoto in pieno

[quote=4v4l0n42]Ho trovato un eccellente articolo di introduzione al ZM:
http://www.thezeitgeistmovement.com/joomla/index.php?option=com_kunena&I...

!! Sono d'accordissimo , ci vuole un testo di introduzione !!

Ci capisco poco di inglese , quindi aspetto con ansia la traduzione dei mitici lavoratori dello zeitgeistitalia ^_^ per capirci qualcosa di + !

Forza ragà siete fantastik !!

Ardor
Ritratto di Ardor
Offline
Unito: 21 Nov 2009
Messaggi: 4
Vorrei esprimere le mie

Vorrei esprimere le mie perplessità riguardo il progetto venus, voglio precisare che io non sono uno di quegli zelanti critici che vedono il progetto come qualcosa di inattuabile, in altre parole un utopia, credo fermamente che l' umanità deve prendere coscienza di se stessa, di come ad essa sia stata riservato il compito di preservare la vita sul nostro pianeta e vedo nel progetto venus l' unico modo di superare l' adolescenza tecnologica della nostra era.Tuttavia lo sforzo dei partecipanti al progetto non credo debba essere tanto quello di disegnare e descrivere una società impeccabile perfetta, ma sia quello di tracciare la strada per evolversi, in altre parole da una parte è giusto creare un punto di arrivo, un modello, ma bisogna più che altro preoccuparsi sul processo, per altro molto lungo, con cui si arriverà descrivendo i vari ambiti della società e le graduali modifiche che dovranno avvenire, tutto ciò ovviamente deve essere gestito da persone competenti nell' ambito specifico di cui si occupano. Un primo passo in avanti credo dovrà essere fatto sul piano energetico ed economico in relazione anche al surriscaldamento globale, prendendo dei provvedimenti come l' interruzione immediata dell' estrazione dal suolo dei combustibili fossili; l' allentamento delle tutele sulla tecnologia verde; il finanziamento di tutte queste trasformazioni con tasse sulle transazioni finanziarie e la cancellazione dei debiti con l' estero. Questo piccolo passo non sarà affatto facile, e non abiamo molto tempo per agire, forse l' umanità non desidera questo, forse la cosa più etica da fare è aiutare la nostra stanca civiltà a distruggere se stessa, perchè non ha mai voluto capire e purtroppo adesso è troppo tardi, in fin dei conti la vita è un fenomeno troppo sopravvalutato nel nostro universo.

Ardor

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
Se lo traduciamo e mettiamo

Se lo traduciamo e mettiamo un bel link fisso in prima pagina?

La wiki penso andrebbe benissimo a questo scopo...

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

Locke
Ritratto di Locke
Offline
Unito: 13 Dic 2009
Messaggi: 108
Mia segnalazione Link

Salve a tutti,
sono un nuovo iscritto. Vorrei segnalarvi questo mio recente post in cui parlo del Venus Project: http://estropico.blogspot.com/2009/12/venus-project-il-futuro-disegnato-dalla.html

Son ovviamente graditi commenti anche critici sul blog.
Spero possa contribuire al dibattito, sono stato colpito positivamente dal Progetto Venere anche se non nascondo alcuni miei dubbi a riguardo. In ogni caso spero di chiarirmeli frequentando questo forum e magari intervenendovi in uno spirito costruttivo.

Grazie per l'attenzione,
David

__________________________________________

«L'uomo ragionevole adatta se stesso al mondo, quello irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a se stesso. Così il progresso dipende dagli uomini irragionevoli.»

George Bernard Shaw

Daniele
Ritratto di Daniele
Offline
Unito: 29 Lug 2009
Messaggi: 208
Ciao,sei un appartenente al

Ciao,

sei un appartenente al movimento del Trasumanesimo come vedo, basato su basi scientifiche condivisibili, sono certamente d'accordo con Ray Kurzweil quando parla della crescita esponenziale della cultura e dell'informazione circolante nella nostra società.
Non sono comunque d'accordo sulla parte finale del tuo articolo quando dici che questo progetto manca di una componente evolutiva delle capacità mentali umane cosa che vorrebbero invece i transumanisti.
Prima dobbiamo sfruttare tutta la nostra massa grigia prima di pensare di incrementarla in vari modi (genetico o tecnologico), in effetti l'uomo è già Transumanista ora, visto che un computer non è altro che l'estenzione di alcuni attributi del cervello umano.

Ritengo una contraddizione in termini che uno che conosce scienza e storia dell'evoluzione umana non sia in grado di vedere che sia il "transumanesimo" che una società che trascende lo logica del profitto sono semplicemente INEVITABILI e certamente si realizzeranno entrambe ad un patto ovviamente: che non ci autodistruggiamo nel processo di evolvere.

Se Jacque e Peter non parlano di certi destini che aspettano l'umanità è solo perché non vogliono spaventare le persone, il Venus Project vuole rompere una serie di regole morali e luoghi comuni che stanno ostacolando l'evoluzione umana, direi che il Venus Project è la premessa senza la quale l'evoluzione che auspicano i transumanisti non può accadere!

Questo è quello che penso.

Locke
Ritratto di Locke
Offline
Unito: 13 Dic 2009
Messaggi: 108
trasformazione umana

Prima dobbiamo sfruttare tutta la nostra massa grigia prima di pensare di incrementarla in vari modi (genetico o tecnologico), in effetti l'uomo è già Transumanista ora, visto che un computer non è altro che l'estenzione di alcuni attributi del cervello umano.

Ciao Daniele,
le mie non erano affermazioni perentorie ma semplici dubbi riguardo al Venus Project. E' certamente vero che in parte siamo già "trans-umanisti" visto che la tecnologia rappresenta l'estensione e il potenziamento del corpo umano e del nostro sistema nervoso. Tuttavia la biologia ancora ci tiene in scacco: morte, disabilità, sofferenza, invecchiamento e poi la morte. Pensare di poter risolvere i problemi sociali che abbiamo semplicemente immaginando una società più giusta non è sufficiente: infatti quanti progetti e teorie sociali in passato sono già state speculate e alla fine sono immancabilmente fallite o abortite? Secondo me questo dipende dalla natura umana, una natura dominata dalla ferrea regola dell'homo homini lupus, un'espressione latina per indicare che l'uomo è sostanzialmente nel bene o nel male egoista (il che non toglie che poi ci possano essere anche delle ampie manifestazioni di altruismo). Ma anche se fosse possibile l'edificazione di una società perfetta, non si potrà evitare o ignorare la sofferenza che proviene dalle limitazioni della nostra biologia, per quanto io viva in una città organizzata nel migliore dei modi possibili mi dovrò confrontare con la propria e altrui malattia, morte e invalidità. Siamo sicuri che una società del genere possa aspirare a essere una società "più giusta"? In altre parole, eliminati gli ostacoli e le ingiustizie sociali-politiche-economiche resterà sul piatto la più grande ingiustizia per l'umanità: le limitazioni e le debolezze della propria biologia determinate da madre natura.

Allora cosa fare? Rivoluzionare la condizione umana innanzitutto e contestualmente anche quella sociale. Ma non potremo pensare di partire prima da una trasformazione sociale senza impegnarci parallelamente in una trasformazione umana: in ultima analisi il transumanesimo si pone come obiettivo il benessere dell'umanità in modo simile al Venus Project. Ma le strategie per arrivarci sono differenti. Noi in quanto transumanisti vorremmo prima migliorare le nostre capacità fisiche e cognitive il che vuol dire soprattutto: maggior intelligenza, maggiore creatività, maggiore empatia e quindi maggiore giustizia in questa cloaca di mondo attuale.

Se anche questi sono i vostri obiettivi allora non ci resta che inserire il progetto sociale e tecnologico di J.Fresco all'interno di un più ampio movimento per la trasformazione materiale e spirituale dell'uomo.

Grazie delle vostre risposte.

David

__________________________________________

«L'uomo ragionevole adatta se stesso al mondo, quello irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a se stesso. Così il progresso dipende dagli uomini irragionevoli.»

George Bernard Shaw

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
Ciao David, felice di fare la

Ciao David, felice di fare la tua conoscenza :)
io e altri crediamo che l'essere umano sia ben lungi dall'essere compreso dalla scienza, e che perciò ogni tentativo di migliorarlo a livello profondo da parte di questa porterebbe a risultati grotteschi...

Non sarebbe più salubre, invece di partire dal presupposto che "homo homini lupus", cercare di valutare come e perché la razza umana abbia prodotto, senza l'ausilio della tecnologia spinta, esseri mirabili, per altruismo, intelligenza, forza interiore?
Non sarebbe meraviglioso se queste modalità di sviluppo naturale fossero comprese e replicate su vasta scala?

Esistono una serie di discipline dello sviluppo umano (soprattutto interiore) che in occidente non sono diffuse, a causa della loro inutilità ai fini del profitto economico...
Che ne pensi?

Non sarebbe più saggio valutare prima di tutto queste, ed una volta realizzati i loro limiti, proporre eventuali modifiche artificiali dell'essere umano frutto, dopotutto, di milioni di anni di evoluzione?

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

Locke
Ritratto di Locke
Offline
Unito: 13 Dic 2009
Messaggi: 108
pecore, cavalli, carrozze

@Cristiano:

nessuno propone, nemmeno J.Fresco, un uso della tecnologia fine a se stesso. Qui si tratta di coniugare etica e tecnologia per migliorare la vita di tutti non solo degli uomini ma anche degli animali. Con la clonazione ad es. si potranno in futuro generare cellule animali e quindi carne da mangiare senza uccidere più animali (!), non credi che questo sarebbe meglio di portare a spasso le tue pecore? :-)

Creare tramite la biotecnologia colture resistenti a parassiti e a condizioni climatiche facendo a meno dei pesticidi e quindi sfamare milioni di persone, non credi che questo sia meglio che affidarci all'agricoltura intensiva?

Le energie pulitie che vengono ad es. sostenute nel Venus Project comportano necessariamente la ricerca tecnologica, o vogliamo ritornare ai cavalli e alle carrozze?

Per chi avesse delle domande a riguardo su transumanesimo e tecnologia rimando alla FAQ che trovate a questo link, son sicuro troverete molte risposte alle vostre legittime domande e dubbi: http://www.transumanisti.org/index.php?option=com_content&view=article&id=6&Itemid=23

David

__________________________________________

«L'uomo ragionevole adatta se stesso al mondo, quello irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a se stesso. Così il progresso dipende dagli uomini irragionevoli.»

George Bernard Shaw

Commenti recenti

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 5 visitatori collegati.

Nuovi utenti

  • Naz
  • Alberto Pieri
  • maurizio bargiacchi
  • Cristina Farnesi
  • Denver Calvello
Condividi contenuti