inizia

Intelligenza Artificiale (fumetto)


Tradotta da SMBC

3.666665
Il tuo voto: Nessuno Media: 3.7 (3 voti)

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.
peter-ray (non verificato)
Ritratto di peter-ray
Si carina

Ma siamo sicuri che siano tutti in grado di capire la battuta?

(^.^)

Melissa Biancon
Ritratto di Melissa Biancon
Offline
Unito: 7 Dic 2010
Messaggi: 12
E' spettacolare =D

E' spettacolare =D

Vincenzo Barbato
Ritratto di Vincenzo Barbato
Offline
Staff Zeitgeist Italia
Unito: 8 Ago 2010
Messaggi: 349
noooooooo

Stupido umano perché devi rovinare sempre tutto!! XD cmq molto carina complimenti

dani.cher
Ritratto di dani.cher
Offline
Unito: 3 Feb 2011
Messaggi: 20
riflessione

complimenti è bella.. so che è una battuta, ma come si sa sono le nostre paure ed i nostri sogni spesso che creano gli eventi.. se si fosse sempre ottimisti le cose anrebbero bene

daniele cherubini

Walter theWise
Ritratto di Walter theWise
Offline
Unito: 26 Set 2010
Messaggi: 21
ahahaha

peter-ray ha scritto:
Ma siamo sicuri che siano tutti in grado di capire la battuta?

(^.^)

Giusto..Mai sottovalutare la superficialità con cui le cose vengono lette.

TROPPE persone con cui ho chiaccherato riguardo ad un possibile futuro hanno DAVVERO paura della tecnologia.

Sono sconcertato.. a dire poco.

OTTIMA comunque, l'idea del fumetto.. bravo fede.

E glielo si spega a voce.. e glielo si mostra in fumetto, e lo dicono gli studiosi .. e lo rende ovvio la logica.. PRIMA o POI lo capiranno. :)

Locke
Ritratto di Locke
Offline
Unito: 13 Dic 2009
Messaggi: 108
ah ah ah

Simpatica e geniale! :-D

C'era anche una frase del robot Bender (quello della serie tv Futurama) molto divertente: "Noi robot non possiamo provare emozioni... e questo mi rende molto triste"

__________________________________________

«L'uomo ragionevole adatta se stesso al mondo, quello irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a se stesso. Così il progresso dipende dagli uomini irragionevoli.»

George Bernard Shaw

ilgau
Ritratto di ilgau
Offline
AmministratoreStaff Zeitgeist Italia
Unito: 24 Giu 2010
Messaggi: 136
molto bello, anche

molto bello, anche d'effetto.

Se non l'avete già notato, nella seconda vignetta il robot dice "...ho aumentato la mi(A) inteligenza.."

DionisOdam
Ritratto di DionisOdam
Offline
Unito: 10 Dic 2010
Messaggi: 14
ahahahahahhaha bellissima XD

ahahahahahhaha bellissima XD

DionisOdam

paolo87
Ritratto di paolo87
Offline
Unito: 15 Nov 2010
Messaggi: 331
stupendo

Oltre ad essere divertente, rende il messaggio, siamo noi le non inteligenze a volte

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtutae e conoscienza"

Stefan Danov
Ritratto di Stefan Danov
Offline
Unito: 31 Maggio 2009
Messaggi: 480
pensa se non aumentava

pensa se non aumentava l'intelligenza di un milione di volte XD

bellissima cmq :-)

Basta sistemi monetari, di baratto, servitù o schiavitù !

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: Intelligenza Artificiale (fumetto)

Secondo me si sta prendendo un po' troppo alla leggera un grosso problema che potrebbe verificarsi affidandosi eccessivamente alle macchine.
Nella società senza denaro del futuro (24° secolo) rappresentata in Star Trek non mi pare proprio che tutte o quasi tutte le decisioni siano delegate all'intelligenza artificiale, anzi.

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Walter theWise
Ritratto di Walter theWise
Offline
Unito: 26 Set 2010
Messaggi: 21
Star Trek?

Hmm.. vediamo un po' Gian_Maria.

Primo punto: Star Trek non può [e non deve! ^ ^ ]essere preso come valido esempio di un futuro migliore e come esempio da seguire.
[nonostante sia avveneristico]

Secondo punto: Dovresti argomentare dei possibili problemi che questo, a parer tuo, potrebbe comportare.. in modo da poterti rispondere.

Come è stato dimostrato ampliamente, la tecnologia è l'unico potente strumento che ci può davvero gestire un equilibrio dinamico delle risorse e liberarci [come effetto secondario] dalla schiavitù del lavoro.

Buona Giornata, theWise.

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: Star Trek?

theWise ha scritto:
Primo punto: Star Trek non può [e non deve! ^ ^ ]essere preso come valido esempio di un futuro migliore e come esempio da seguire.
[nonostante sia avveneristico]

Perché il futuro immaginato da Fresco & C. sì e quello di Gene Roddenberry no? O_o

theWise ha scritto:
Secondo punto: Dovresti argomentare dei possibili problemi che questo, a parer tuo, potrebbe comportare.. in modo da poterti rispondere.

Delegare le decisioni, soprattutto quelle più importanti, alle macchine secondo me significa inizialmente farsi sottomettere dai tecnici/programmatori e successivamente dalle macchine.

theWise ha scritto:
Come è stato dimostrato ampliamente, la tecnologia è l'unico potente strumento che ci può davvero gestire un equilibrio dinamico delle risorse e liberarci [come effetto secondario] dalla schiavitù del lavoro.

D’accordo, ma deve essere sempre e comunque in mano all’intera comunità.

theWise ha scritto:
Buona Giornata, theWise.

Buona serata.

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Locke
Ritratto di Locke
Offline
Unito: 13 Dic 2009
Messaggi: 108
a Gian_Maria

Gian_Maria ha scritto:

Perché il futuro immaginato da Fresco & C. sì e quello di Gene Roddenberry no? O_o

Perchè quelo di Fresco è basato su conoscenze tecniche e scientifiche, quello di Roddenberry è basato su fantasie (per quanto a volte profetiche), insomma teniamo sempre ben distinti la scienza dalla fanta-scienza (e te lo dice un fun di Star Trek :-)

theWise ha scritto:

Delegare le decisioni, soprattutto quelle più importanti, alle macchine secondo me significa inizialmente farsi sottomettere dai tecnici/programmatori e successivamente dalle macchine.

E a chi vorresti delegarle le decisioni? Al "popolo democratico"? Cioè affidi le decisioni tecniche alla democrazia delle opinioni? Un'aereo lo costruisci con il "voto democratico" o con la scienza e la tecnologie? Le macchine non prenderanno decisioni di esclusivo interesse individuale, ma solo di interesse collettivo e lo faranno: 1) dotate di precisi limiti etici (es: non danneggiare le persone nè l'ambiente) 2) adattandosi alla domanda di beni e servizi delle persone. Il "sistema cibernetico" proposta da Fresco, non è insomma solo una freddaa macchina, è invece un *insieme di intelligenze* (quella artificiale, quella degli esperti umani, e quella collettiva) integrate tra loro e indirizzate al progresso sociale ed al benessere umano.

__________________________________________

«L'uomo ragionevole adatta se stesso al mondo, quello irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a se stesso. Così il progresso dipende dagli uomini irragionevoli.»

George Bernard Shaw

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: a Gian_Maria

Locke ha scritto:
Perchè quelo di Fresco è basato su conoscenze tecniche e scientifiche, quello di Roddenberry è basato su fantasie (per quanto a volte profetiche), insomma teniamo sempre ben distinti la scienza dalla fanta-scienza

Beh, il modello organizzativo (della Federazione, non della Flotta che è un apparato militare) e la “filosofia” di base mi sembrano realizzabilissimi.
Locke ha scritto:
(e te lo dice un fun di Star Trek :-)

Bene, hai presente i Borg? Ecco, il pericolo di affidarsi totalmente alle macchine è diventare come i Borg.

theWise ha scritto:
E a chi vorresti delegarle le decisioni?

Io a nessuno (perlomeno quelle più importanti). Siete voi che volete delegarle ai tecnici e/o alle macchine.
Locke ha scritto:
Un'aereo lo costruisci con il "voto democratico" o con la scienza e la tecnologie?

E’ chiaro che devono essere delle persone competenti a progettarlo (e altri lavoratori a produrlo con l’ausilio delle macchine produttive), ma chi deve decidere se la gente vuole effettivamente l’aereo come mezzo di trasporto ed eventualmente le relative caratteristiche abitative, se non il popolo stesso che ne usufruirà?

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Stefan Danov
Ritratto di Stefan Danov
Offline
Unito: 31 Maggio 2009
Messaggi: 480
In realtà non ci sarebbe

In realtà non ci sarebbe molta differenza sul metodo scientifico odierno. Anche ora le soluzioni vengono trovate dai tecnici ma a quanto pare non hanno voce in capitolo, quindi vengono presi da pochi politici. Purtroppo se tolgono di mezzo il profitto e la classe politica stessa, ovviamente non vengono prese in considerazione !!

Assolutamente mai darei la possibilità al popolo che crede di essere democratico di prendere le decisioni per tutti. Altrimenti succederebbe come nell'esperimento di democrazia diretta che ho filmato tempo fa: Una signora ha parlato ad cazzum canis su quanto è importante conoscere Tesla e sul perchè la corrente alternata che ha inventato lui ci avrebbe salvato, invece di usare la corrente che abbiamo oggi. Poi continuando ha detto che non era una fisica, qundi non sapeva come spiegare cos'è la corrente alternata ... perchè sappiamo bene che tutti gli elettricisti sono laureati in fisica, no??!

Questo per dire quanto è importante essere TECNICI DENTRO prima di essere democratici fuori.

Alla fine delle proposte, quella che ha avuto la maggior votazione è stata proprio la proposta della signora, mentre io che avevo proposto delle "oasi senza un sistema monetario dove le risorse venivano condivise" ho ottenuto la minoranza dei voti. Non ho voluto parlare di Z ne di VP apposta, guarda tu stesso i momenti salienti
:

Dal minuto 5:40 di questo, dal minuto 00:20 di quest'altro e il commento più intelligente di tutta la conferenza al minuto 02:40 sempre di quest'ultimo.

Ogni volta che me lo rivedo mi ricrescono i capelli, così me li posso strappare per tornare felicemente pelato. La Democrazia Diretta mi spaventa come tutti gli altri ismi per la troppissima ignoranza della massa. In un futuro, dopo che l'uomo sarà diventato qualcos'altro, dopo qualche secolo che il VP sarà una realtà, beh, possiamo riparlarne ... ora come ora

NO !!!

C.v.d

Basta sistemi monetari, di baratto, servitù o schiavitù !

Locke
Ritratto di Locke
Offline
Unito: 13 Dic 2009
Messaggi: 108
Borg

Gian_Maria ha scritto:
Bene, hai presente i Borg? Ecco, il pericolo di affidarsi totalmente alle macchine è diventare come i Borg.

I Borg perseguono l'assimilazione *forzata* di altre specie intelligenti, nessun apparato coercitivo (di qualsiasi forma esso assuma) può essere alla base di in un sistema come il VP perchè esso non prevede alcuna forma di potere e di gerarchia. Se nel VP non c'è un sitema di potere chi sarebbe a costringere le persone a diventare come i Borg? Chi vorrà collegarsi a una mente alveare lo farà se frutto di libera scelta individuale [1].

Gian_Maria ha scritto:
chi deve decidere se la gente vuole effettivamente l’aereo come mezzo di trasporto ed eventualmente le relative caratteristiche abitative, se non il popolo stesso che ne usufruirà?

A questo tipo di domande è stato risposto qui: http://www.zeitgeistitalia.org/node/2470

1. http://it.wikipedia.org/wiki/Borg

__________________________________________

«L'uomo ragionevole adatta se stesso al mondo, quello irragionevole insiste nel cercare di adattare il mondo a se stesso. Così il progresso dipende dagli uomini irragionevoli.»

George Bernard Shaw

Sepp Blatter
Ritratto di Sepp Blatter
Offline
Unito: 26 Nov 2010
Messaggi: 18
Su Star Trek non posso non intervenire...

Dire che sono un fan di Star Trek mi sembra riduttivo, la serie "The Next Generation" la prendo proprio come una filosofia di vita e il capitano Picard con il suo alter ego Data come modelli da imitare... insomma sono uno fuori di testa... Il problema nel paragonare l'universo di Rodenberry (che tralaltro J.J. Abrahams sta distruggendo pretendendo per esempio che nel nuovo mondo che ha creato con il suo film sia ripristinato il concetto di denaro, che è stata una delle regole che Rodenberry aveva dato ai sceneggiatori...) a quello del VP è che Star Trek si pone direttamente nel "dopo la presa di coscienza globale". Già la serie classica (quella con Kirk e Spock) era ambientata 200 anni nel futuro e ogni tanto si coglie qualche rarissimo indizio su cosa sia successo in quei 200 anni che hanno portato gli esseri umani a superare la ricerca di beni materiali, potere e controllo. Si parla di una guerra tremenda, di scoperte scientifiche (la mitica velocità a curvatura...), ma non si analizza come l'uomo è riuscito ad evolversi e a migliorare se stesso... Essendo sience-fiction questo va più che bene, ma tornando al nostro VP il problema primario è come stimolare gli esseri umani a fare questo passo, come educare le nuove generazione e come preparare il più possibile un ambiente che stimoli la creatività e non la competitività e il materialismo...
Come ho già detto in altri post io sono tutt'altro che una persona scientifica, ma concordo con il movimento quando si parla di ricercare il metodo migliore per risolvere un problema tecnico, come per esempio la costruzione di una città. Non penso ci potrà essere mai competizione tra esseri umani e macchine, se escludiamo ovviamente gli scacchi...
Per finire vorrei spendere due parole in favore dei borg. Prima di criticarli vi suggerisco di vedervi la serie "Voyager" in cui questa razza è analizzata molto più a fondo che in TNG. Direi che c'è un percorso che ricorda molto la prima parte di Moving Forward, ovvero che addiritura i borg se vivono in un ambiente più "adeguato" sopprimono la loro "natura" di assimilazione forzata di uomini e tecnologia... Se c'è l'hanno fatta i borg, ce la faremo anche noi poveri omini rosa...
Lunga vita e felicità a tutti gli amici del movimento...

peter-ray (non verificato)
Ritratto di peter-ray
Star Wars vs Star Trek

e' una serie che potrebbe meglio rispecchiare un futuro VP interplanetario.
E pensrae che se non fosse stato per la "Democrazia" non ci sarebbe stata la guerra e l'infingardo Senatore Palpatine (Darth Sidious) sarebbe stato smascherato.

La forza sia con voi :)

paolo87
Ritratto di paolo87
Offline
Unito: 15 Nov 2010
Messaggi: 331
allora io

voglio una spada laser, e fare le corse su quei cosi velocissimi :)

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtutae e conoscienza"

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Borg

Sepp Blatter ha scritto:
Per finire vorrei spendere due parole in favore dei borg. Prima di criticarli vi suggerisco di vedervi la serie "Voyager" in cui questa razza è analizzata molto più a fondo che in TNG. Direi che c'è un percorso che ricorda molto la prima parte di Moving Forward, ovvero che addiritura i borg se vivono in un ambiente più "adeguato" sopprimono la loro "natura" di assimilazione forzata di uomini e tecnologia... Se c'è l'hanno fatta i borg, ce la faremo anche noi poveri omini rosa...

Premetto che ho visto e apprezzato tutto di Star Trek (stendiamo un velo pietoso sull'ultimo film).
Nella società dei Borg non esiste l'individuo, esiste solo la collettività! :-o

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Walter theWise
Ritratto di Walter theWise
Offline
Unito: 26 Set 2010
Messaggi: 21
Tranquillo, è tutto OK

Tranquillo Gian_Maria, è la società di oggi che cerca in tutti i modi di uniformarci alla "massa".. ed a quanto pare ci riesce abbastanza bene.

Riguardo al futuro, la naturale conseguenza di una società come la pensiamo, è l'esaltazione delle singole potenzialità.. che, invece che esser messi a tacere, riusciranno ad esprimersi al meglio.

Sai quanti Tesla [scienziati curiosi], quanti Michelangelo [artisti], e anche solo quante persone brillanti che potrebbero attivamente fare crescere la società ad un ritmo esponenziale.. che invece ora son sconosciuti.

Questo sarà possibile soltanto [oltre ad un cambio di coscienza.. ovvio] grazie alla tecnologia , alla comunicazione libera ed intelligente in tempo reale..

Stai pur sereno che andiamo soltanto a guadagnarci.. e se poi ci accorgeremo che staremo sbagliando in qualcosa, grazie al metodo scientifico correggeremo volentieri anche quello.

've a good day ^ ^

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: Tranquillo, è tutto OK

theWise ha scritto:
Questo sarà possibile soltanto [oltre ad un cambio di coscienza.. ovvio] grazie alla tecnologia , alla comunicazione libera ed intelligente in tempo reale..

Sono perfettamente d'accordo, ma proprio per questo motivo non riesco a capire i vostri timori nell'uso della Democrazia (una testa, un voto), sembra quasi che vi immaginiate che anche nel VP le masse saranno stupide e ignoranti.

theWise ha scritto:
've a good day ^ ^

You too :)

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

Walter theWise
Ritratto di Walter theWise
Offline
Unito: 26 Set 2010
Messaggi: 21
la Democrazia non è il TOP

username ha scritto:
Sono perfettamente d'accordo, ma proprio per questo motivo non riesco a capire i vostri timori nell'uso della Democrazia (una testa, un voto), sembra quasi che vi immaginiate che anche nel VP le masse saranno stupide e ignoranti.

Per "Vostri" credo tu ti riferisca a "Noi", gente molto pro alla maggior parte delle cose riguardanti il movimento.
Ciò è sbagliato perchè ogni persona è una testa a parte e questo non è un partito politico, ma un percorso logico a cui molti arrivano con la lucidità della scienza e con le sensazioni dell'anima.
[Non era per bacchettarti, ma per specificare a chi legge che non esiste nessun "Noi"]

Riguardo alla Democrazia, la storia ci ha fatto credere che sia la cosa piu giusta ed equa esistente.
Sul fatto morale, di fare sentire tutti partecipi, è una gran cosa.. ma di contro SPESSISSIMO si chiede un voto su cose che non competerebbero minimamente e su cui il più non è abbastanza informata e ne escono risultati assurdi [per assurdi intendo molto dannosi per tutti].

Quest'altro metodo, invece, permette ci essere MOLTO [più del sistema attuale] partecipi alla decisioni che siamo in grado di capire, con il PRO di non poter fare scelte stupide ed autodistruttive [e non viene detto No e basta, ma per ogni cosa ci saranno dei perchè motivati].

Regards; theWise.
[EDIT: OPS ho visto ora che c'è una discussione attiva riguardo a democrazia.. ecc io chiudo qui.]

Stefan Danov
Ritratto di Stefan Danov
Offline
Unito: 31 Maggio 2009
Messaggi: 480
Devo aggiungere qualcosa sul

Devo aggiungere qualcosa sul perchè un sistema col voto sia arretrato, e secondo me anche antidemocratico:

Ci sono dei limiti imposti dalla natura, degli esempi banali possiamo farne a centinaia. Una piuma cade con la stessa velocità di un chilo di pasta in una camera sotto vuoto. Non possiamo votare se va bene così o meno. Questo è per chiarire che certi limiti li dobbiamo accettare ed entrare in simbiosi con la natura.

Ci sono poi delle situazioni in cui pare debba servire un voto dei più per decidere tra due o più opzioni. Tipo "io voglio che le discoteche non chiudano mai" e "io invece voglio che il pane al supermercato sia prodotto come a Napoli". Più una societàà è ignorante e incapace, più è indispensabile un voto. Votare e far vincere una maggioranza significa dividere la società in gruppi che vincono e altri che perdono. Soddisfare una percentuale maggiore di votanti però non può essere al top di ciò che proporrebbe una società civile per via delle minoranze insoddisfatte. In un sistema dove vengono soddisfatte sia le maggioranze che le minoranze, un voto è una pratica del tutto inutile.

Oggi come oggi il voto serve solo a mantenere la forma piramidale del sistema, niente di più, anche in una Democrazia Diretta sarebbe lo stesso identico principio, con le stesse identiche trappole nascoste.

scusate se si va troppo avanti con questo OT, che poi non è proprio OT del tutto.

EDIT: Ho visto poco fa che Federico ha pubblicato questo 3D che in una semplice sintesi riassume la questione. Mi sembra che sia ciò che dico anche io quì. Sarebbe molto meglio spostare eventuali discussioni lì. Meglio ancora sarebbe fare pace con la questione, comprendendo il 3D e schiarendosi un po' le idee in simbiosi col silenzio !! :D

Basta sistemi monetari, di baratto, servitù o schiavitù !

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Anima?

theWise ha scritto:
Ciò è sbagliato perchè ogni persona è una testa a parte e questo non è un partito politico, ma un percorso logico a cui molti arrivano con la lucidità della scienza e con le sensazioni dell'anima.

Cosa intendi per anima?

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

peter-ray (non verificato)
Ritratto di peter-ray
Padawan o Jedi?

Dipende:

Se hai la saggezza nell'uso della forza di uno Jedi avrai la spada, sennò sei un Padawan e niente spada finchè on impari ad usare la forza! :D

paolo87
Ritratto di paolo87
Offline
Unito: 15 Nov 2010
Messaggi: 331
a peter yoda

Grazie e che la forza sia con te, mi allenero nell'equilibrio della forza..;)
apparte gli scherzi l'equilibrio è fondamentale e so che per ora la spada è meglio non averla

"Fatti non foste per viver come bruti, ma per seguir virtutae e conoscienza"

Stefan Danov
Ritratto di Stefan Danov
Offline
Unito: 31 Maggio 2009
Messaggi: 480
ratio

Gian_Maria ha scritto:
theWise ha scritto:
Ciò è sbagliato perchè ogni persona è una testa a parte e questo non è un partito politico, ma un percorso logico a cui molti arrivano con la lucidità della scienza e con le sensazioni dell'anima.

Cosa intendi per anima?

Provo a rispondere io:

http://it.wikipedia.org/wiki/Ragione

Basta sistemi monetari, di baratto, servitù o schiavitù !

ZIO TINO
Ritratto di ZIO TINO
Offline
Unito: 13 Mar 2011
Messaggi: 8
complimenti!

In effetti nessuno crede che la tecnologia possa aiutare se ben sviluppata...
Non è la bilancia che decidi quanti chili di mele vuoi, giusto?
L'ottimismo non si sa più dove sta di casa.

Mi ritrovo sull'orlo di un baratro senza fondo.
Mille anime, buone e cattive, attraversano la mia.
Non riesco a ricordare chi sono, ma sò ce un tempo contavo molto per qualcuno.
Ad un tratto mi sento una mano sulla spalla, mi volto e vedo lei, la signo

Denis Gobbi
Ritratto di Denis Gobbi
Offline
Unito: 29 Dic 2010
Messaggi: 198
Democrazia diretta nel VP

Io credo che con l'avanzamento del livello culturale delle persone e delle loro conoscenze, si potrebbe benissimo applicare la democrazia diretta (costruita sul web o su una sua evoluzione) assieme al metodo scientifico, della serie:

Il computer centrale per XXX decisione ha selezionato vari scenari disponibili:

A- --Descrizione-- --Efficienza energetica=80%-- --Impatto ambientale=10%--

B- --Descrizione-- --Efficienza energetica=75%-- --Impatto ambientale=5%--

C- --Descrizione-- --Efficienza energetica=90%-- --Impatto ambientale=15%--

D- --Descrizione-- --Efficienza energetica=82%-- --Impatto ambientale=8%--

Il voto avverrà dalle ore XX:XX alle XX:XX siete pregati di votare (chi vuole vota, ovviamente dato il livello culturale medio delle perosne sarebbero una percentuale elevatissima della popolazione) per prendere una decisione al riguardo, als eguente indirizzo: httt://xxx.xxxx.xxx, potrete analizzare gli aspetti tecnici delle varie proposte, ed esprimere la vostra opinione lasciando un messaggio scritto/vocale/video tramite il vostro dispositivo multimediale.
----------------------------

Ovviamente ci sarebbero vari livelli per quanto riguarda l'impatto delle decisioni, della serie: 1- Decisioni a livello cittadino 2- A livello regionale 3- A livello continentale etc...Il tutto per rendere le cose più specifiche ed adattarle meglio alle varie situazioni. Una decisione di livello 1 non verrebbe visualizzata in un altra città, così come una decisione di livello 3 non verrebbe visualizzata in un altro continente.

Teniamo presente che grazie al computer centrale che fornisce le migliori opzioni, tutto il tempo sprecato dagli attuali parlamenti nazionali a discutere/cambiare/abrogare ci sarebbero per fortuna risparmiati :)

Ovviamente tutto ciò che ho descritto è solo un esempio. Ma sarebbe sicuramente un metodo più affidabile e meno "radicale" in quanto non spaventerebbe troppe persone, ed altra cosa sarebbe un passaggio graduale più dolce... se poi vorremo cambiare si potrà sempre fare, ricordiamoci che il VP è in perenne mutazione in base alle esigenze dell'uomo e del pianeta

Condividi contenuti