inizia

Lascia un report dei tuoi incontri cittadini

Se organizzi un evento o un meetup con il tuo gruppo cittadino ricordati di lasciare un report aggiornato.
Se sei un coordinatore/trice di un gruppo cittadino richiedi di partecipare alla mailing list dei coordinatori italiani.

BUYCOTT

Diciamoci la verità, fare acquisti in un supermercato assomiglia più a una spedizione in una jungla, almeno per chi cerca di vedere oltre all’esposizione dei prodotti sugli scaffali come una semplice questione di prezzo, o alla ricerca del marchio visto nelle pubblicità che ci martellano giornalmente.

Un bene di consumo può nascondere molte insidie, soprattutto in una società globalizzata dove per esempio una scarpa può essere tranquillamente realizzata in un altro continente da un bambino, o meglio, uno schiavo reso legalmente un lavoratore, con tutti i risvolti che questo può implicare sia che per chi produce che per chi consuma.

In caso di cibo, la presenza di ogm è una costante, come di sostanze da nomi incomprensibili che non fanno ben sperare riguardo alla qualità del prodotto.
Sommando tutti questi elementi, fare la spesa con senso etico diventa davvero difficile, il tempo è poco, il caos delle corsie ci stressa, e spesso anche se vorremmo cercare di capire di più su cosa stiamo acquistando, diventa impossibile poterlo fare.

Finalmente, grazie a una nuova applicazione liberamente scaricabile su ogni cellulare, fare la spesa in modo consapevole non è più un’utopia. Stiamo parlando di Buycott!

Creata da Ivan Prado, programmatore freelance residente a Los Angeles, Buycott ambisce a cambiare radicalmente il modo in cui facciamo la spesa. Il suo funzionamento è molto semplice, basta fare una scansione con il proprio smartphone al codice a barre del prodotto su cui vogliamo saperne di più e ci verranno mostrate moltissime informazioni, per esempio chi l’ha creato, dove e come, tramite un diagramma che mostrerà di quale gruppo fa parte l’azienda produttrice e identificando quindi le multinazionali che beneficeranno dell’acquisto.

Quando si effettua la scansione del codice a barre un prodotto e questo non risulta presente nel database, viene chiesto all’utente di inserire le informazioni necessarie per poterlo identificare. Tale azione effettuata da migliaia di utenti ogni giorno in tutto il mondo, aggiorna costantemente il sistema, rendendolo sempre più preciso e affidabile.

Non vi resta che scaricare l’applicazione e sperimentarla alla prima occasione!

http://www.sharingame.org/buycott-2

0
Il tuo voto: Nessuno
Gruppi:
Condividi contenuti