inizia

Zeitgeist, The Movie Trascrizione: Parte 1 - La più grande storia mai raccontata

Parte 1: La più grande storia mai raccontata

Questo è il sole. A partire dal 10.000 a.C., la storia è piena graffiti o scritture che rappresentano il rispetto e l'adorazione della gente per questo elemento. Ed è facile comprendere perché; in quanto ogni giorno il sole sorge, porta la luce, il calore e la sicurezza, salvando l'uomo dal freddo, dall'oscurità e da tutti i predatori nell'oscurità della notte. Senza di esso, le civiltà capirono che il grano non crescerebbe e gli esseri viventi sul pianeta non sopravviverebbero. Questi dati di fatto hanno reso il sole l'oggetto più adorato di tutti i tempi. Allo stesso modo, prestavano molta attenzione anche alle stelle. Il rilevamento delle stelle consentiva loro di riconoscere ed anticipare eventi che si ripetevano nel corso di lunghi periodi di tempo, ...come le eclissi e le lune piene. Hanno, pertanto, catalogato in gruppi la mappa celeste, in quelle che oggi conosciamo come costellazioni.

Questa è la croce dello Zodiaco, una delle immagini concettuali più antiche della storia umana. Essa rappresenta metaforicamente il sole mentre attraversa le 12 maggiori costellazioni nel corso di un anno. Rappresenta anche i 12 mesi dell'anno, le 4 stagioni, i solstizi e gli equinozi. Il termine "Zodiaco" si riferisce al fatto che le costellazioni sono antropomorfizzate, ovvero personificate come persone o animali.

In altre parole, le civiltà antiche non solo osservavano il sole e le stelle, ma li personificavano, elaborando mitologie circa i loro movimenti e le loro relazioni. Il sole con il suo potere di dare la vita e di salvatore era personificato come colui che rappresenta il Creatore invisibile ovvero Dio. Era conosciuto come il "Sole di Dio", la luce del mondo, il salvatore dell'umanità. Così pure le 12 costellazioni che rappresentavano le tappe del viaggio del Dio Sole e venivano identificate con nomi che spesso rappresentavano fenomeni naturali che si manifestano in quel periodo dell'anno. Per esempio, Acquario, colui che versa l'acqua, che porta le piogge di primavera.

Questo è Horus (Ra). È il Dio Sole dell'Egitto, risalente all'anno 3000 a.C. È il Sole antropomorfo e la sua vita è una serie di mitologie allegoriche del movimento del sole nel cielo. Dagli antichi geroglifici in Egitto, abbiamo appreso molto di questo Messia solare. Per esempio, Horus, essendo il sole, o la luce, aveva un nemico dal nome di Set e Set era le personificazione dell'oscurità notturna. E metaforicamente parlando, ogni mattina Horus vinceva la battaglia contro Set - mentre la sera, Set sconfiggeva Horus, mandandolo negli inferi. È importante notare che "l'oscurità contro la luce" o "il bene contro il male" sono fra le più onnipresenti dicotomie mitologiche mai conosciute e che si manifestano ancor oggi a vari livelli.

Sinteticamente, la storia di Horus è la seguente:
Horus nacque il 25 Dicembre dalla vergine Isis-Meri. La sua nascita fu accompagnata da una stella dell'est, e dopo la sua nascita, fu adorato da tre Re. All'età di 12 anni, era un insegnante adolescente prodigio e all'età di 30 anni venne battezzato da una figura nota come Anup e da quel momento iniziò il suo ministero. Horus aveva 12 discepoli che viaggiavano con lui compiva miracoli, come la guarigione dei malati e il camminare sulle acque, Horus era conosciuto con vari nomi simbolici come "La verità", "La luce", "Il figlio eletto di Dio", "il Buon Pastore", "l'Agnello di Dio" e molti altri. Dopo esser stato tradito da Typhon, Hours venne crocifisso, sepolto per 3 giorni, dopodiché risorse.

Queste caratteristiche di Horus, anche se potrebbero non essere reali, sembrano permeare molte culture del mondo, in quanto si è scoperto che molte altre divinità presentano la stessa struttura mitologica generale.

Attis, divinità Frigia. Nato da una vergine, Nana, il 25 Dicembre, crocifisso, sepolto in una tomba e dopo 3 giorni, è risorto.

Krishna, dall'India, nato da una vergine, Devaki, con una stella dell'est che segnalava il suo arrivo, ha compiuto miracoli con i suoi discepoli, fu crocifisso e dopo la sua morte è risorto.

Dioniso della Grecia, nato da una vergine il 25 Dicembre, era un insegnante viaggiatore che compiva miracoli, come trasformare l'acqua in vino, veniva chiamato anche "Re dei Re", "l'Unigenito di Dio", "l'Alfa e l'Omega" e molti altri, e dopo la sua morte, è risorto.

Mitra, dalla Persia, nato da una vergine il 25 Dicembre, aveva 12 discepoli e compiva miracoli, e dopo la sua morte venne sepolto per 3 giorni, dopodiché è risorto. Veniva chiamato anche "la Verità", "la Luce" e in molti altri modi.

È interessante notare che il giorno sacro del culto di Mitra era la Domenica. Ciò che conta è che ci sono dozzine di salvatori, di differenti epoche, da molte parti del mondo, che condividono queste caratteristiche generali. Resta l'interrogativo: perché queste caratteristiche? Perché la nascita da una vergine il 25 Dicembre? Perché morto per 3 giorni e poi l'inevitabile resurrezione? Perché 12 discepoli al seguito? Per scoprirlo, esaminiamo i più recenti Messia legati al sole.

Gesù Cristo è nato dalla vergine Maria il 25 Dicembre a Betlemme, la sua nascita è stata annunciata da una stella dell'Est, che tre Re, o Magi, hanno seguito per trovare ed andare ad adorare il nuovo salvatore. Fu un insegnante adolescente all'età di 12, all'età di 30 venne battezzato da Giovanni Battista e da allora iniziò il suo ministero. Gesù aveva 12 discepoli che viaggiavano con lui e compiva miracoli, come la guarigione dei malati, il camminare sulle acque, la resurrezione dei morti; era anche conosciuto come "Re dei Re", il "Figlio di Dio", la "Luce del Mondo", "l'Alfa e l'Omega", "l'Agnello di Dio" e molti altri. Dopo essere stato tradito dal suo discepolo Giuda, venduto per 30 denari d'argento, fu crocifisso, sepolto in una tomba e dopo tre giorni risorse ed ascese in Cielo.

Innanzitutto, la sequenza della nascita ha un'origine del tutto astrologica. La stella dell'Est è Sirio, la stella più luminosa del cielo, che il 24 Dicembre si allinea con le tre stelle più brillanti della Cintura di Orione. Queste tre stelle luminose sono chiamate oggi come lo erano nei tempi antichi: i Tre Re. I "Tre Re" assieme a Sirio, la stella più luminosa, si allineano nella direzione in cui sorge il sole il 25 Dicembre. Ed è per questo che si dice che i Tre Re "seguono" la stella dell'est, affinché trovino l'alba: la nascita del sole.

La vergine Maria è la costellazione Virgo, conosciuta anche come Virgo la Vergine. Virgo in latino significa vergine. Alla costellazione Virgo ci si riferisce anche come "Casa del Pane" e la rappresentazione di Virgo è una vergine che tiene un covone di grano. Questa "Casa del Pane" e il simbolo del grano rappresentano i mesi di Agosto e Settembre, il tempo della mietitura. In effetti, anche Betlemme si traduce letteralmente come "Casa del Pane". Betlemme è quindi un riferimento alla costellazione Virgo, un posto che si trova in cielo, non sulla Terra.

C'è un altro fenomeno molto interessante che si verifica nei giorni fra il solstizio d'inverno e il 25 dicembre... Dal solstizio d'estate sino al solstizio d'inverno, i giorni diventano più corti e freddi. Dalla prospettiva dell'emisfero nord, il sole appare muoversi verso sud e diventare più piccolo e più debole. L'accorciarsi delle giornate e la fine dei raccolti, con l'avvicinarsi del solstizio d'inverno, simboleggiavano un processo di morte per gli antichi. Era la morte del Sole. E il 22 Dicembre, la morte del sole si realizzava completamente, in quanto il sole avendo continuato a muoversi verso Sud per 6 mesi, ha raggiunto il punto più basso nel cielo. La cosa curiosa che accade è questa: il Sole smette di muoversi verso Sud (almeno percettibilmente) per 3 giorni. Durante questa pausa di 3 giorni, il Sole rimane in prossimità della Croce del Sud: la Costellazione Crux. E dopo questo periodo, il 25 Dicembre, il Sole si muove di un grado, questa volta a Nord, facendo presagire giorni più lunghi, calore e primavera. E questo fu detto: il Sole è morto sulla croce, morì per 3 giorni, solo per risorgere o nascere di nuovo. Questa è la ragione per la quale Gesù e numerose altre divinità legate al Sole, condividono queste idee di crocifissione, morte di 3 giorni e resurrezione. È il periodo di transizione nel quale il Sole inverte la sua direzione di nuovo verso l'emisfero nord, portando la Primavera e, quindi, la salvezza.

Tuttavia gli antichi non celebravano la resurrezione del Sole sino all'Equinozio di Primavera, o Pasqua. Questo perché a partire dall'equinozio di primavera, il Sole ufficialmente supera la forza maligna dell'oscurità, in quanto il giorno da quel momento diventa più lungo della notte, e le condizioni rivitalizzanti della primavera emergono.

Probabilmente, il più ovvio dei simbolismi astrologici riguardanti Gesù è quello dei 12 discepoli. Sono semplicemente le 12 costellazioni dello Zodiaco, assieme ai quali Gesù, essendo il Sole, viaggia.

In effetti, il numero 12 viene ripetuto di continuo in tutta la Bibbia.

Ritornando alla croce dello Zodiaco, la rappresentazione della "vita" del Sole, non era soltanto una rappresentazione artistica o uno strumento per identificare i movimenti del sole. Era anche un simbolo spirituale pagano, che veniva sinteticamente rappresentato in questo modo. Questo non è un simbolo della cristianità. Ma un simbolo della Croce dello Zodiaco per i Pagani. Questa è la ragione per cui Gesù nell'arte sacra antica, veniva sempre mostrato con la sua testa di fronte alla Croce, in quanto Gesù è il Sole, il "Sole di Dio", la "Luce del Mondo", il "Salvatore Risorto", che "ritornerà ancora", come ritorna ogni giorno, La "gloria di Dio" che ci difende contro le "forze dell'oscurità", e lui è "rinato ancora", come ogni giorno, e può essere visto "arrivare dalle nuvole", "lassù in cielo", con la sua "corona di spine" o "raggi solari".

Ora, fra le metafore astrologiche e astronomiche della Bibbia, una delle più importanti ha a che fare con le Ere. In tutte le scritture ci sono numerosi riferimenti alle "Ere". Al fine di comprenderne la ragione, deve essere per noi familiare il fenomeno conosciuto come "Precessione degli Equinozi". Gli antichi Egizi, assieme a molte culture molto prima di loro, hanno scoperto che approssimativamente ogni 2150 anni il sole sorge, nella mattina dell'equinozio di primavera, in corrispondenza di un differente segno dello Zodiaco. Questo è dovuto ad una lenta rotazione angolare che la Terra mantiene mentre ruota attorno al suo asse. È chiamata "precessione" in quanto le costellazioni vanno all'indietro, anziché nel normale ordine dell'anno. Il periodo di tempo necessario affinché questa precessione attraversi tutti i 12 segni è approssimativamente 25.765 anni. Questo è anche chiamato "il Grande Anno", e le antiche civiltà ne erano ben consapevoli. Si riferivano a ciascuno di questi periodi di 2.150 anni come ad un' "Era". Dall'anno 4.300 a.C. all'anno 2.150 a.C., era l'Era di Taurus, il Toro; dal 2150 a.C. all' 1 d.C. era l'Era di Aries, l'Ariete; e dal 1 d.C. al 2150 d.C. abbiamo l'Era dei Pesci, l'Era dove ci troviamo attualmente. E all'incirca nell'anno 2150, entreremo in una nuova Era. L'Era dell'Acquario.

In generale, la Bibbia si riferisce ad un movimento simbolico entro 3 Ere, presagendone una quarta. Nel Vecchio Testamento quando Mosè scende dal Monte Sinai con i 10 Comandamenti si infuria vedendo il suo popolo che venera un vitello d'oro. Infatti, lancia le sue tavole di pietra e ordina alla sua gente di uccidersi per potersi purificare. Molti studiosi della Bibbia attribuirebbero questa furia al fatto che gli Israeliti stavano venerando un falso idolo, o qualcosa che lo rappresentava. La verità è che il vitello d'oro rappresenta Taurus, il Toro, mentre Mosè rappresenta la nuova Era di Aries, l'Ariete. Questa è la ragione per cui gli Ebrei ancora oggi, suonano il corno d'Ariete. Mosè rappresenta la nuova Era di Ariete, e con l'arrivo della nuova Era, tutti devono abbandonare quella vecchia. Anche altre divinità mettono in evidenza queste transizioni fra Ere, come Mitra, una divinità pre-Cristiana che uccide un Toro, con la stessa simbologia.

Gesù, quindi, è la figura che introduce l'era che segue quella di Aries, l'era dei Pesci, o dei "Due Pesci". Il Pesce è un simbolismo molto comune nel Nuovo Testamento, come Gesù che sfama 5000 persone con pane e "due pesci". Quando ha iniziato il suo ministero, incamminandosi per la Galilea, fece amicizia con due pescatori, che lo seguirono. E credo che tutti abbiamo visto il simbolo del pesce "Jesus Lives" attaccato sul retro delle auto. Pochi sanno cosa significa veramente. È un simbolo astrologico pagano per il Regno del Sole durante l'Era dei Pesci. Anche la presunta data di nascita di Gesù è essenzialmente la data di inizio di questa Era.

In Luca 22:10, quando i discepoli chiedono a Gesù dove si preparerà la Pasqua dopo la sua morte, Gesù replicò: "Vedrete, appena entrati in città, venirvi incontro un uomo che porta una brocca d'acqua... seguitelo nella casa dove entrerà." Questa scrittura è di gran lunga uno dei più significativi fra tutti i riferimenti astrologici. L'uomo che versa la brocca d'acqua è Acquario, l'uomo che porta l'acqua, che è sempre rappresentato come un uomo che versa acqua da una brocca. Egli rappresenta l'era dopo i Pesci, e quando il Sole (il Dio Sole) lascerà l'era dei Pesci (Gesù), entrerà nella Casa di Acquario, dato che Acquario segue i Pesci nella Precessione degli Equinozi. Gesù sta solo dicendo che dopo l'Era dei Pesci, arriverà l'Era di Acquario.

Ora, abbiamo tutti sentito parlare della fine dei tempi e della fine del mondo. A parte le rappresentazioni fumettistiche del Libro delle Rilevazioni, questa idea proviene principalmente da Matteo 28:20, dove Gesù dice: "Io sarò con voi, fino alla fine del mondo." Tuttavia, nella versione della Bibbia di Re Giacomo, la traduzione "mondo" è errata, assieme a molti altri errori di traduzione. La parola utilizzata veramente è "aeon", che significa "era". "Io sarò con voi, anche alla fine dell'era." E questo è vero, in quanto la personificazione dell'Era dei Pesci in Gesù-Sole terminerà quando il Sole entrerà nell'Era dell'Acquario. L'intero concetto di fine dei tempi e di fine del mondo è un errore di interpretazione di un'allegoria astrologica. Diciamolo a quei circa 100 milioni di Americani che credono che la fine del mondo sia vicina.

Inoltre, il personaggio di Gesù, essendo un ibrido letterario ed astrologico, è più esplicitamente un plagio della figura del Dio sole egiziano Horus. Per esempio, graffiti di oltre 3500 anni fa delle mura del Tempio di Luxor in Egitto riportano immagini dell'Annunciazione, dell'immacolata concezione, della nascita e dell'adorazione di Horus. Le immagini iniziano con Thaw che annuncia alla vergine Isis il concepimento di Horus, dopodiché il fantasma sacro Nef ingravida la vergine, e abbiamo, quindi, il parto della vergine e l'adorazione. Questa è esattamente la storia del miracolo del concepimento di Gesù. In effetti, le similitudini letterarie tra la religione egiziana e cristiana sono sbalorditive.

E il plagio è continuo. La storia di Noé e della sua arca è presa direttamente dalla tradizione. Il concetto di Grande Alluvione è onnipresente nel mondo antico, con oltre 200 differenti citazioni in differenti periodi ed epoche. Tuttavia, basta guardare non molto indietro ad una fonte precristiana, la Leggenda di Gilgamesh. Scritta nel 2600 a.C. Questa storia parla di un Grande Alluvione ordinato da Dio, di un'arca con sopra animali portati in salvo e persino la liberazione e il ritorno di una colomba, che corrispondono del tutto alla storia biblica, assieme a molte altre similitudini.

E poi c'è il plagio della storia di Mosè. Della nascita di Mosè, è stato detto che venne messo in una cesta di giunchi e abbandonato alla corrente del fiume, in modo da evitare l'infanticidio. Venne poi salvato da una figlia di reali e da lei cresciuto come un Principe. Questa storia del bimbo nella cesta è stata rubata direttamente dal mito di Sargon di Akkad del 2250 a.C. circa. Sargon una volta nato, fu messo in una cesta di giunchi in modo da evitare l'infanticidio e abbandonato lungo un fiume. Venne, a sua volta, salvato e cresciuto da Akki, una levatrice di una famiglia reale.

Inoltre, Mosè era conosciuto come il portatore delle leggi, colui che ha portato i dieci comandamenti, le Leggi di Mosè. Tuttavia, l'idea di una Legge inviata da un Dio ad un profeta su una montagna è anch'esso un tema ricorrente molto antico. Mosè è solo un altro portatore delle leggi divine, assieme ad una lunga schiera di analoghe figure nella storia mitologica. In India, Manu fu il grande portatore di leggi. A Creta, Minos ascese il Monte Dicta, dove Zeus gli diede le sacre leggi. Mentre in Egitto c'era Mises, che portò le tavole di pietra sopra le quali c'erano le leggi scritte da Dio. Manu, Minos, Mises, Mosè.

E per quel che riguarda i 10 Comandamenti, essi sono ripresi integralmente dalla formula magica n. 125 del Libro Egizio dei Morti. Quello che nel Libro dei Morti era "Io non ho rubato" divenne "Non rubare", "Io non ho ucciso" divenne "Non uccidere", "Io non ho detto bugie" divenne "Non dire falsa testimonianza" e così via. In effetti, la religione Egiziana sembra costituire le basi fondamentali principali della teologia Giudaico-Cristiana. Battesimo, vita dopo la morte, giudizio finale, parto della vergine, morte e resurrezione, crocifissione, l'arca dell'alleanza, circoncisione, salvatori, la santa comunione, il grande alluvione, Pasqua, Natale, l'Ascesa al cielo, e molti molti altri, sono tutti concetti ascrivibili a credenze egizie, che risalgono a prima delle origini della Cristianità e del Giudaismo.

Giustino il Martire, uno dei primi difensori e storici cristiani, scrisse: "Quando noi affermiamo che Lui, Gesù Cristo, nostro Maestro, fu generato senza unione sessuale, fu crocifisso, morì, e poi risorse e ascese in Cielo, non proponiamo niente di differente da ciò che voi considerate appartenga a quelli che chiamate Figli di Giove." In un altro testo, Giustino il Martire affermava: "Egli era nato da una vergine, accettate questa come una caratteristica comune alle vostre credenze su Perseo". È ovvio come Giustino e altri Paleocristiani sapessero quanto simili fossero la Cristianità e le religioni Pagane. Tuttavia, Giustino aveva una soluzione. Secondo lui, era stato il Diavolo. Il Diavolo fu così lungimirante da arrivare prima di Cristo, e creare queste caratteristiche nel mondo pagano.

Voce: Bill Hicks

Cristianesimo fondamentalista, affascinante. Questa gente crede davvero che il mondo abbia 12.000 anni. Allora ho chiesto a uno di questi: "Ok, e i fossili di dinosauro?" E lui mi ha detto: "I fossili di dinosauro? Dio li ha messi lì per testare la nostra fede!" "....io credo che Dio ti abbia messo qui per testare la mia fede!"

Parte 1 (cont.)

La Bibbia non è nient'altro che un'opera letteraria ibrida astro-teologica, come pressoché tutte le precedenti mitologie religiose. In effetti, questa abitudine di trasferire le caratteristiche di un personaggio ad un nuovo personaggio, è presente anche all'interno della stessa Bibbia Nel Vecchio Testamento, c'è la storia di Giuseppe. Giuseppe era un prototipo di Gesù. Giuseppe era stato generato con una nascita miracolosa, Gesù era stato generato con una nascita miracolosa. Giuseppe aveva 12 fratelli, Gesù aveva 12 discepoli. Giuseppe fu venduto per 20 monete d'argento, Gesù fu venduto per 30 monete d'argento. Il fratello Giuda propone di vendere Giuseppe, il discepolo Giuda propone di vendere Gesù. Giuseppe inizia la sua opera all'età di 30 anni, Gesù inizia la sua opera all'età di 30 anni. Il parallelo può continuare all'infinito.

Per di più, esiste una qualsiasi prova storica non Biblica dell'esistenza di una persona vivente di nome Gesù il Figlio di Maria, che ha viaggiato con 12 discepoli, che ha guarito persone e cose di questo tipo? Ci sono numerosi storici che hanno vissuto nell'area del Mediterraneo, sia durante che subito dopo la presunta vita di Gesù. Quanti di questi storici hanno documentato questa figura? Nessuno. In effetti, questo non significa che i difensori del personaggio storico Gesù non abbiano sostenuto il contrario. Si fa riferimento tipicamente a quattro storici per sostenere l'esistenza di Gesù. Plinio il Giovane, Svetonio, Tacito sono i primi tre. Ciascuna delle loro iscrizioni consiste in solo alcune frasi dove al massimo si fa riferimento a Christus o a Cristo, che di fatto non è un nome, ma un appellativo. Significa "Unto del Signore". La quarta fonte è Giuseppe Flavio ed è stato provato per secoli che questa fonte era un falsa. Tristemente, è ancora collocata fra le verità.

Voi credete che un uomo che è risorto dopo la morte e asceso in Cielo e davanti agli occhi di tutti ha compiuto numerosi miracoli, a lui attribuiti, non sarebbe apparso nei documenti storici? Non è apparso, perché una volta soppesate le prove, ci sono probabilità molto elevate che la figura conosciuta come Gesù non sia nemmeno esistita.

La religione Cristiana è una parodia del culto del sole,
hanno messo un uomo chiamato Cristo al posto del sole, e
adorano quella figura come originariamente si adorava il sole

Thomas Paine, 1737-1809

Voce: Jordan Maxwell

Non vogliamo essere ostili, ma vogliamo basarci sui fatti. Non vogliamo ferire sentimenti, ma vogliamo essere accademicamente corretti, rispetto a ciò che comprendiamo e sappiamo essere vero. La Cristianità, appunto, non si basa sulla verità. Abbiamo scoperto, infatti, che la Cristianità non era niente più che una storia Romana, sviluppata in modo politico. La realtà è che Gesù era la divinità Sole della setta gnostica Cristiana e come tutti gli altri Dei Pagani, era una figura mitologica. È stato l'establishment politico che ha cercato di storicizzare la figura di Gesù per funzioni di controllo sociale. Nel 325 d.C. a Roma, l'imperatore Costantino riunì il Concilio di Nicea. È stato durante queste riunioni che le dottrine cristiane, motivate politicamente, vennero formalmente definite, e da allora ebbe inizio una lunga storia di frodi spirituali e spargimenti di sangue in nome della religione Cristiana. E per i 1600 anni successivi, il Vaticano ha mantenuto la sua forza opprimente su tutta l'Europa, portando periodi "gioiosi" come l'Alto Medioevo, assieme ad eventi "gloriosi" come le Crociate e l'Inquisizione.

La cristianità, assieme agli altri sistemi religiosi teistici, sono la frode di questa Era. È servita per separare popolazioni dal loro habitat naturale, e allo stesso modo, per separare i popoli fra loro. Sostiene una cieca sottomissione all'autorità. Riduce le responsabilità dell'uomo, considerato che è "Dio" che controlla tutto, e oltretutto terribili crimini possono essere giustificati nel nome di uno Scopo Divino. E più importante di tutto, rende più potenti coloro che sanno la verità, ma usano il mito per manipolare e controllare le società. Il Mito Religioso è l'arma più potente che sia mai stata creata, e serve come terreno psicologico sopra il quale altri miti possono sorgere.

Voce: David Ray Griffin

Un Mito è un'idea che, sebbene sia ritenuta vera da molte persone, è falsa. In un senso più profondo, in senso religioso, un mito serve come storia in grado di orientare e mobilitare la gente. Non si mette al centro la fedeltà di una storia alla realtà, ma la sua funzione. Una storia non può funzionare se non viene considerata come vera all'interno di una comunità o di una nazione. Non si discute nemmeno con quelle persone che hanno il cattivo gusto di porgere domande circa la verità della storia sacra. I tutori della fede non entrano in dibattito con loro. Li ignorano o li condannano pubblicamente come blasfemi.

TV

È sbagliato, blasfemo ed immorale che lei voglia suggerire, insinuare o aiutare altre persone a giungere alla conclusione che il Governo Americano avrebbe ucciso 3000 dei suoi stessi cittadini.

5
Il tuo voto: Nessuno Media: 5 (2 voti)

Opzioni visualizzazione commenti

Seleziona il tuo modo preferito per visualizzare i commenti e premi "Salva impostazioni" per attivare i cambiamenti.
scomunicato78
Ritratto di scomunicato78
Offline
Unito: 26 Giu 2009
Messaggi: 1
bello ma...

Ragazzi è illuminante ma non si può confondere la cristianità(quella vera) con la religione come istituzione.
Essere cristiani non implica il chiudere gli occhi davanti a questi problemi, profetizzati dalla Bibbia, ma a contrastarli e diffondere la consapevolezza dell'esistenza degli stessi tra la gente.
Non tutti i cristiani si fanno alienare da questo sistema, da questa "giostra".
Io non credo al Vaticano, è quella l'istituzione religiosa che porta(giustamente)credito alle affermazioni della prima parte di questo film.
Dio è tutt'altro.
Ve lo dice uno che cerca ogni giorno di diffondere queste cose per svegliare un po' la gente, e so' quant'è difficile ribaltare alla base il loro modo di pensare molto ben radicato.
La mia cristianità non mi impedisce di lottare per le giuste cause, semmai mi indica di farlo per coscienza e sensibilità.
Era l'unico appunto che vi volevo fare perchè il resto del film è vermente ma veramente utile, interessante, illuminante e ben fatto!
Ora sarebbe bello avere la versione col doppiaggio in italiano ma immagino che ci state lavorando.

Stefan Danov
Ritratto di Stefan Danov
Offline
Unito: 31 Maggio 2009
Messaggi: 480
la "cristianità" prende nome

la "cristianità" prende nome da Cristo, vediamo di tradurre questo che smembra sto mito forever:

http://video.google.com/videoplay?docid=-4555365073003895154

Basta sistemi monetari, di baratto, servitù o schiavitù !

Ouroboros_2012
Ritratto di Ouroboros_2012
Offline
Unito: 29 Dic 2009
Messaggi: 20
Quindi?

salve gente..
Dopo aver dato una occhiata alle varie fonti messe a disposizione attraverso i links sono rimasto piuttosto interdetto riguardo la "presunta" veridicità del documentario...

In effetti (per citare il film)SE “noi vogliamo essere accademicamente corretti” dobbiamo suffragare tali argomentazioni basandocci su dati REALI su fonti ATTENDIBILI e STORICHE affinchè si possa riflettere su quanto detto (mi riferisco fondamentelmente alla prima parte del film documentario riguardo le analogie tra Cristo e le altre Divinità pagane quali Horus, Attis, Krishna, Dioniso-bacco e Mythra...

Ora è nostro dovere di accertare i fatti per vedere se i produttori di Zeitgeist hanno mantenuto a questa aspettativa.

Quindi se sbaglio vi prego di correggermi altrimenti in assenza di Dati concreti e confutabili si rischia di trafugare e sviare il contenuto apparendo piuttosto (come cita l'articolo) "vere organizzazioni che riconducono alla new age e alla massoneria con intenti finali tutto fuorchè onesti e pacifici, in specialmodo nei confronti dei cristiani in generale".

Le Emozioni cambiano la materia!
Gregg Braden - Il Linguaggio della Matrix Divina..

StenKaRazin
Ritratto di StenKaRazin
Offline
Unito: 3 Maggio 2010
Messaggi: 10
Vaghezza

Ouroboros_2012 ha scritto:
salve gente..
Dopo aver dato una occhiata alle varie fonti messe a disposizione attraverso i links sono rimasto piuttosto interdetto riguardo la "presunta" veridicità del documentario...

In effetti (per citare il film)SE “noi vogliamo essere accademicamente corretti” dobbiamo suffragare tali argomentazioni basandocci su dati REALI su fonti ATTENDIBILI e STORICHE affinchè si possa riflettere su quanto detto (mi riferisco fondamentelmente alla prima parte del film documentario riguardo le analogie tra Cristo e le altre Divinità pagane quali Horus, Attis, Krishna, Dioniso-bacco e Mythra...

Ora è nostro dovere di accertare i fatti per vedere se i produttori di Zeitgeist hanno mantenuto a questa aspettativa.

Quindi se sbaglio vi prego di correggermi altrimenti in assenza di Dati concreti e confutabili si rischia di trafugare e sviare il contenuto apparendo piuttosto (come cita l'articolo) "vere organizzazioni che riconducono alla new age e alla massoneria con intenti finali tutto fuorchè onesti e pacifici, in specialmodo nei confronti dei cristiani in generale".

Seppur da nuovo arrivato, concordo in pieno.
A mio parere ci sono alcuni passaggi un pò vaghi e forzati, come ad esempio il parallelismo riguardo la data del 25 dicembre.
Il cristianesimo ha sempre operato l'inculturazione, quindi nulla toglie che il 25 dicembre cristiano dipenda solamente dal fatto che era necessario sovrapporre una festa cristiana ad una pagana per eliminare le tradizioni precedenti. La bibbia non parla mai di un giorno particolare riguardo la nascita di cristo.
E' importante anche ricordare che il mitraismo nasce tra il II e il I sec a.C., a Roma si diffonde dal I sec a.C. e scompare con il decreto di Teodosiano del 391 a.d., anno in cui la religione cristiana diventa religione di stato.
Oltre ad una certa contemporaneità c'è anche da dire che a differenza del cristianesimo, per quanto riguarda il culto di Mitra, la diffusione è esclusivamente orale e solo alcuni secoli dopo Cristo si hanno i primi documenti scritti, e che questi scritti più sono recenti e più mostrano similitudini con il cristianesimo.

Hp guardato la lista dei libri consigliati, ma mi è sembrato non ci fosse nulla a riguardo. Qualche fonte non farebbe male, anche se il tema è difficile da qualsiasi schieramento vista la mancanza di dati certi.

SlaAnesh
Ritratto di SlaAnesh
Offline
Unito: 7 Apr 2010
Messaggi: 20
guardiamo il discorso nel suo insieme

Le contestazioni fatte sulla prima parte del documentario di zeitgeist sono state ampiamente dibattute in tutte le lingue del mondo. Ma come non si può notare il parallelismo palese che mantengono tutti i miti religiosi antichi con l'astrologia. Ciò che zeitgeist vuol comunicare, a mio avviso, è piuttosto di quanto sia facile manipolare intere civiltà con storie, in alcuni casi addirittura buffe e palesemente inverosimili, attribuendo tali stravaganze a oscuri poteri divini e pertanto non comprensibili dalla mente umana.
Questi miti sminuivano quindi la forza della ragione e della logica, sminuivano di fatto l'uomo stesso assoggettando di conseguenza tutti quelli che non conoscevano la verità.
verità che probabilmente nessuno ha mai conosciuto perchè nessuno, ad oggi, ha mai dimostrato l'esistenza di qualsiasi entità superiore.
Forse lo siamo stesso noi assieme ad ogni molecola dell'universo stesso come asseriscono alcuni movimenti pseudo religiosi? non possiamo asserirlo con certezza. Sono aperto a qualsiasi cosa, dato che ne ignoro l'esistenza.
Ma nel frattempo vogliamo o non vogliamo affermare che in nome di questa sacra istituzione, o sacro vincolo che dir si voglia siano state perpetrate ingiustizia, stratificazione sociale, soprusi ecc ecc.
Cominciamo a pensare che al posto di consolare gli sconsolati potremmo dar loro vitto e alloggio per il resto della vita. E invece di stare con le mani in mano in una toga a pregare affinchè dio levi il male dal mondo, sollevassero le masse, che di dogmi s'adornano, per smuovere prima di tutto il sistema economico innaturale e antisociale che ci circonda e subito dopo per riunire tutti i popoli del mondo in unica grande famiglia di persone che si aiutano, si piacciono per loro differenze, si confrontano sulle incertezze, che condividono le risorse che hanno, che facciano proliferale lo spiccato intelleto dell'uomo tenuto a freno da vizi e ignoranza, e che infine sublimino gli sforzi collettivi nel trovare la risposta che tutti hanno sempre cercato. La domanda che tutti ci siamo fatti almeno una volta nella vita e che nessuno ci aveva suggerito e che tanto squote i cuori di chi crede di saperlo.

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
Boh, io quoto scomunicato78

Boh, io quoto scomunicato78 :D

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: guardiamo il discorso nel suo insieme

Standing ovation! :D

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

StenKaRazin
Ritratto di StenKaRazin
Offline
Unito: 3 Maggio 2010
Messaggi: 10
non è sufficiente un quadro d'insieme

SlaAnesh io sono d'accordo con te e mi dispiace se ho tirato fuori un discorso già affrontato fino allo sfinimento...
La questione è un'altra, ed è che a mio parere questa correttezza accademica citata è fallace perchè sposa prendendo assolutamente per vera una TESI, che può non fare una piega, ma solo di tesi si tratta.
Qui non si può avere una certezza assoluta, si parla di una differenza tra fede cristiana e fede mitica, perchè comunque non si hanno dati, fatti, che possano far pensare che una di queste tesi sia la verità.
A mio parere questo tipo di discorso non può essere assolutamente considerato corretto accademicamente, è un idea, è comunque fede.
Possiamo essere tutti d'accordo su questa visione, perchè è soltanto un certo tipo di visione, ma dobbiamo scindere quando si parla di fede e quando si parla della chiesa come istituzione (e qui quoto Scomunicato78), perchè l'istituzione è umana, non divina.
L'idea di un Dio ci può piacere o non piacere ma non esiste studio o presupposto che permetta di dire se esiste o meno.
Dio non è il Vaticano, non è l'inquisizione, non è la chiesa.
Fondamentalmente non c'è nessuna differenza tra credere in Dio e credere nella tesi riportata da Zeitgeist...
Io starei attento quando si parla di verità, nessuno si sveglia la mattina ed ha la verità in tasca.
Non possiamo dire cos'è Dio, ci o credi o non ci credi.
Si può credere che Cristo fosse il messiah, oppure no.
Posso credere in un Dio che in realtà è un alieno...
Posso credere quello che voglio.
Ma di sicuro non si può confondere le azioni umane con la fede, non parlo intenzionalmente di religione per evitare le istituzioni con tutte le loro malefatte, perchè sono un'altra cosa, non sono Dio.

Tengo a precisare che sono ateo e che non sono qui per fare confusione ma per capire.

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
Fondamentalmente non c'è

Fondamentalmente non c'è nessuna differenza tra credere in Dio e credere nella tesi riportata da Zeitgeist

Cercavo di spiegare questa cosa ad alcuni membri del movimento, ma è un'impresa ardua! :)

Scusa StenKaRazin, ma come fai a dire contemporaneamente di essere ateo e

Ma di sicuro non si può confondere le azioni umane con la fede, non parlo intenzionalmente di religione per evitare le istituzioni con tutte le loro malefatte, perchè sono un'altra cosa, non sono Dio.

dicendo questo mi sembri che possiedi un'idea di cosa significa "Dio", che distingui dalle istituzioni.

Te lo chiedo perché io riconosco un Dio che distinguo dalle istituzioni, ma dovendo definirmi mi chiamerei più "credente" (anche se l'accezione corrente della parola non rende giustizia al mio "riconoscimento") che "ateo"...

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

Gian_Maria
Ritratto di Gian_Maria
Offline
Unito: 13 Giu 2009
Messaggi: 1542
Re: non è sufficiente un quadro d'insieme

StenKaRazin ha scritto:
L'idea di un Dio ci può piacere o non piacere ma non esiste studio o presupposto che permetta di dire se esiste o meno.

Lo stesso vale per lo spaghetti monster. :-P

StenKaRazin ha scritto:
Fondamentalmente non c'è nessuna differenza tra credere in Dio e credere nella tesi riportata da Zeitgeist...

Ma scherzi? Il Movimento Zeitgeist si basa sul metodo scientifico e quindi su cose dimostrabili/confutabili.

Nel Movimento Zeitgeist manca ancora la garanzia che elimina ogni rischio di realizzare una società distopica: la democrazia diretta/partecipativa.

StenKaRazin
Ritratto di StenKaRazin
Offline
Unito: 3 Maggio 2010
Messaggi: 10
Mancano pirati

@Gian_Maria

Lo stesso vale per lo spaghetti monster. :-P

Se ci fossero più pirati avremmo tutti molti meno problemi.
Però hai colto il problema di base.

Ma scherzi? Il Movimento Zeitgeist si basa sul metodo scientifico e quindi su cose dimostrabili/confutabili.

Ok, ma qual'è il metodo e quali sono queste "cose"?

@Christian
Spiegarti la mia idea sarebbe una cosa lunga, però se hai qualche base di filofia posso dirti che a me piace molto Nietzsche ;)
Ateo a parte, penso che non si possa confondere Dio (qualunque esso sia) con l'uomo che ha creato la religione, significa sotto il profilo puramente teorico confondere una creazione dell'uomo con un concetto trascendente.

Poi, e qui mi rivolgo anche a Gian_Maria, Dio è trascendente per definizione.
Come si fa a dimostrare o negare scientificamente la sua esistenza? Mi pare un pò un contro senso...
Persino la scienza è relativa.

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
@Christian Spiegarti la mia

@Christian
Spiegarti la mia idea sarebbe una cosa lunga, però se hai qualche base di filofia posso dirti che a me piace molto Nietzsche ;)
Ateo a parte, penso che non si possa confondere Dio (qualunque esso sia) con l'uomo che ha creato la religione, significa sotto il profilo puramente teorico confondere una creazione dell'uomo con un concetto trascendente.

Purtroppo sono ingengnere :) Le parole che uso per parlare di una mia filosofia partono dal pensiero scientifico e da una riunione di insegnamenti cristiani e taoisti... ho letto un sacco, e Nietzsche l'ho solo sfiorato, ma mi sembra molto "avanti", peccato sia crollato alla fine...

Io penso che la verità esista in sé stessa (e sia trascendente), e quelli che hanno fondato le religioni ne parlino in una maniera o nell'altra, indicando tutti la stessa cosa. Oppure, dualmente, il trascendente si manifesta in tutte le cose, e in maniera particolarmente raffinata nella vita dell'"uomo che ha creato la religione".

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
P.S.

Riguardo alla dilemma che avevo, quindi, deduco che accetti il concetto di Dio/trascendente ma non gli dai un "valore di realtà"...

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

SlaAnesh
Ritratto di SlaAnesh
Offline
Unito: 7 Apr 2010
Messaggi: 20
per concludere il pensiero

Dunque a mio avviso la prima parte del documentario non è stata fatta per offendere chi ha vissuto nell'indottrinamento, ma per stimolarne il pensiero e portarli alla conclusione che a tutti gli effetti può esistere il dio cristiano quanto il buddha, quanto allah quanto il flyingspaghetti monster per quel che ne sappiamo.
Ma che nel frattempo chi gestisce queste organizzazioni oggi, sostenute dall'infallibile fede delle masse e dai loro contributi, non fa un beneamato NIENTE per cambiare cose come la fame nel mondo ecc ecc (la lista potrebbe scorrere a lungo e lo sappiamo). Non e' un esempio eclatante?

Non saprà la chiesa che con le tecnologie di oggi e' possibile sfamare più e più volte l'intera popolazione mondiale TUTTI I SANTI GIORNI!!!!

Non saprà che i ns contadini come molti altri nel mondo vengono pagati per non lavorare? per non produrre?
Non saprà che in africa ed altri paesi del terzo mondo che dice di sostenere vengono vendute sementi geneticamente modificate per non poter essere riutilizzate dopo un raccolto?
Non saprà che i servizi che di cui di certo si avvarrà come lo smaltimento rifiuti produce un pò troppa schifezza?roma e' vicina napoli, non hanno sentito parlare dell'emergenza rifiuti che c'e' stata lì?
perchè non hanno invitato i fedeli ad unirsi in nome di dio e gestire la cosa senza far ammalare la gente?
La religione d'oggi raccoglie solo le preghiere e i soldi delle masse. ma cosa da?
Almeno un tempo con le giornate lavorative gratuite di redenzione (simili a corveè) che i padri chiedevano ai fedeli in cambio del perdono, venivano costruite insfrastrutture come ponti, strade, palazzi che poi tornavano cmq in qualche modo a beneficio di chi aveva sudato per cotruirle.
la religione oggi come li coinvolge i propri fedeli? li perde i fedeli e si ridicolizza con dogmi ormai scontati da secoli con teorie stradimostrate.
e allora ripeto Non potrebbero questi ardenti pastori e fedeli che credono che il buono ed il giusto debbano regnare sulla terra inseme all'amore alla pace e all'ugualianza tra gli uomini, non potrebbero unirsi e dare svolte su svolte e miglioramenti sino ad ottenere quel mondo?
prova a chiederlo a un prete e ti risponderà che è con la preghiera che lo si può ottenere.
Cosi obliando per quanti secoli la gente ha vissuto nel fango nelle malattie, nella violenza i fedeli alle religioni si prostrano al loro triste destino facendo proliferare (oggi in maniera molto più rapida ed esponenzialmente più pericolosa) degli occulti meccanismi che hanno ormai paralizzato il mondo in una squallida elite di menefreghisti che hanno come unica preoccupazione quella di divertersi spendere e spandere più che possono a discapito di tutto e di tutti.
E dato che oggi le cose sono più rapide (e di mooooooolto) non sorprendiamoci se ci mandano in bancarotta con l'acquisto dell'acqua pubblica! Diverremo terzo mondo. Tutto il mondo in verità sarà terzo mondo e solo pochi (non i medio borghesi di oggi, ma solo quelli che oggi hanno già moltissimo e che riusciranno a non perderlo) vivranno nel lusso più sfrenato irriguardosi del resto della popolazione.
La scalata sociale diverrà ancor più impossibile di quanto appaia oggi.
Forse non nella nostra vita ma non troppo più in là, di questo passo.

Se un Dio, un creatore, esiste sarà felice di vedere che prolifichiamo felicemnte nei suoi insegnamenti di giustizia ed amore? o preferirà vedere tutti i giorni ingiustizie, soprusi, disequità, carenze, malattie, disperazione e morte?

Se ciò e' vero possiamo chiamarlo come vogliamo e metterci di buona lena e lavorare tutti insieme, perchè ce nè tanto da fare.

io non voglio offendere ma secondo me con l'infuenza che ancora ha su molti la religione potrebbe davvero essere d'aiuto per velocizzare le cose verso un mondo migliore, ma questo non accade.
Su radio maria si sentono le storielle scritte 2mila anni fa a nastro continuo. Avranno pure un significato, sono anche in alcuni casi ottimi spunti di riflessione, ma non occludiamo per questo il nostro pensiero libero. non offuschiamo "ciò che ci sembra giusto" da ciò che "è giusto" obiettivamente.

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
Potremmo mandare questa

Potremmo mandare questa missiva a qualche vescovo... oppure pubblicarla su un sito "cattolico".

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

StenKaRazin
Ritratto di StenKaRazin
Offline
Unito: 3 Maggio 2010
Messaggi: 10
Penso che si stia parlando tutti dello stesso problema

Almeno un tempo con le giornate lavorative gratuite di redenzione (simili a corveè) che i padri chiedevano ai fedeli in cambio del perdono, venivano costruite insfrastrutture come ponti, strade, palazzi che poi tornavano cmq in qualche modo a beneficio di chi aveva sudato per cotruirle.

Vero, però venivano dopo le spese per il sostentamento della chiesa, del lusso degli alti prelati, delle truppe mercenarie e via dicendo...

Mi pare si stia dicendo tutti la stessa cosa, affrontandola da angolazioni diverse per arrivare alla stessa questione, criticare la chiesa come istituzione.
Ditemi se sbaglio.

Riguardo alla dilemma che avevo, quindi, deduco che accetti il concetto di Dio/trascendente ma non gli dai un "valore di realtà"...

Il concetto di Dio proprio non mi tange, non mi interessa proprio, è una questione di definizione. A mio parere associare i misfatti di una istituzione ad un Dio (com'è definito nel vocabolario) è come condannare l'uranio - che poverino se ne sta lì sottoterra senza rompere le scatole a nessuno, lasciando l'umanità libera di vivere come vuole - per essere stato arricchito da qualcuno, essere stato infilato in due bombe e fatto esplodere sopra 2 città provocando la morte di quasi mezzo milione di persone.
L'iperbole è sciocca, è quasi una battuta grottesca, il problema è l'uomo, che si parli di religione o scienza. Credo che su questo siamo tutti d'accordo.

SlaAnesh
Ritratto di SlaAnesh
Offline
Unito: 7 Apr 2010
Messaggi: 20
Ditemi se sbaglio

StenKaRazin ha scritto:
Mi pare si stia dicendo tutti la stessa cosa, affrontandola da angolazioni diverse per arrivare alla stessa questione, criticare la chiesa come istituzione.
Ditemi se sbaglio.

Sì, almeno per quanto mi riguarda! Io piuttosto, come esplicitato, coinvolgerei i valori di rispetto e amore reciproco della religione per far leva su coloro che li difendono ma che ignorano il sistema politico, sociale ed economico nel quale siamo che invece rema del tutto contro a tali valori.
Il mio non voleva essere un attacco alla chiesa e ai suoi prelati, non mi interessa attaccare nessuno, solo farli ragionare.

Christian
Ritratto di Christian
Offline
Moderatore
Unito: 10 Set 2009
Messaggi: 880
Punti di vista

StenKaRazin ha scritto:

Mi pare si stia dicendo tutti la stessa cosa, affrontandola da angolazioni diverse per arrivare alla stessa questione, criticare la chiesa come istituzione.
Ditemi se sbaglio.

Concordo con SlaAnesh, che in effetti, più che criticarli per il gusto di farlo, sarebbe molto più efficace riuscire a farli ragionare... In effetti all'interno della chiesa ci sono voci diverse, alcune più progressiste, che di solito sono sul fondo della gerarchia, ma immagino che ai vertici ci siano delle cristallizzazioni dalla mentalità molto conservatrice. Penso ai molti preti cosiddetti di strada, che mi sembra abbiano gli stessi problemi che noi gente civile abbiamo con i nostri politici :)

StenKaRazin ha scritto:

Riguardo alla dilemma che avevo, quindi, deduco che accetti il concetto di Dio/trascendente ma non gli dai un "valore di realtà"...

Il concetto di Dio proprio non mi tange, non mi interessa proprio, è una questione di definizione. A mio parere associare i misfatti di una istituzione ad un Dio (com'è definito nel vocabolario) è come condannare l'uranio - che poverino se ne sta lì sottoterra senza rompere le scatole a nessuno, lasciando l'umanità libera di vivere come vuole - per essere stato arricchito da qualcuno, essere stato infilato in due bombe e fatto esplodere sopra 2 città provocando la morte di quasi mezzo milione di persone.
L'iperbole è sciocca, è quasi una battuta grottesca, il problema è l'uomo, che si parli di religione o scienza. Credo che su questo siamo tutti d'accordo.

Si, e il problema è che, non riconoscendone la natura e continuando ad colpevolizzare l'uranio, si perde di vista il sistema che è quello che in realtà lo usa male, e che andrebbe quindi modificato. Una grossa ed inutile dispersione di energie, insomma.

non prestare orecchio alle menzogne, non farti soffocare dai maligni, non ti nutrire di invidie e gelosie (Battiato)

darkneo
Ritratto di darkneo
Offline
Unito: 22 Feb 2011
Messaggi: 2
il mio primo post

Ho appena finito di vedere per la seconda volta questo video.
trovo illuminanti moltissimi dei concetti trattati.

il punto cruciale del movimento è quello di utilizzare il metodo scientifico per innalzare la società mondiale a un livello superiore attraverso le conoscenze e le possibilità attualmente disponibili.

concordo con chi ha commentato che sarebbe logico da parte del movimento offrire le fonti sulle quali vengono fatte delle tesi, ma ricordo che questo movimento è fatto da volontari. vuoi approdondire la fonte? hai scritto una mail a qualcuno? hai cercato sul sito in inglese? hai almeno usato google?
hai fatto una cosa qualsiasi prima di postare?

Se qualcuno lo ha fatto, dovremmo fare in modo di pubblicarlo in questo sito, la trasparenza deve essere intrinseca nel movimento stesso.

Mi congratulo con SlaAnesh perché dimostra di avere lo spirito di voler cogliere il significato intrinseco delle cose e l'essenza dell'intenzione di questo video.

Personalmente, pur ritenendo questo video molto interessante, trovo che l'approccio alle religioni debba essere trattato con più attenzione.

La religione o in generale la sfera spirituale di un individuo, è un argomento di estrema intimità.

Se veramente Zeitgeist è un movimento che vuole coinvolgere il 100% delle persone che abitano questo pianeta, non può non tenere conto del dato di fatto concreto che le persone che ci abitano possiedono delle credenze con radici culturali millenarie radicate nel profondo di tutto il loro essere.

Il punto di vista di molti scienziati, che traspare sia in questo video come in altri, è quello di non credere assolutamente che un Dio esista e che sia assurdo pensarlo.
Questa è un opinione che, seppur legittima, non deve apparire evidente come se fosse intrinseca nel movimento.

Il rispetto è fondamentale. è legittimo far riflettere sugli argomenti religiosi, ma è altrettanto doveroso astenersi di dare un giudizio. bisogna lasciare gli strumenti sul tavolo e lasciare che sia l'utente a decidere come utilizzarli.

non bisogna confondere il "metodo scientifico", con il "punto di vista scientifico".
Il metodo si occupa di ciò che è tangibile, di ciò che possiamo costruire insieme per il benessere di tutta l'umanità.
Il "punto di vista scientifico", beh... è un punto di vista che spesso degrada nell'incredulità di ciò che scientifico non è.

Ma la scienza, occupandosi per definizione di fenomeni naturali, non ha alcun punto di vista nelle vicende trascendentali.

Joris Cabrini
Ritratto di Joris Cabrini
Offline
Unito: 4 Feb 2011
Messaggi: 5
Religioni

Ciao Federico,inanzitutto complimenti per il tuo grande contributo che stai dando a tutto il movimento Italiano. Volevo segnalarti un punto di vista che ha avuto un amico a cui ho consigliato di vedersi Zeitgeist The Movie: dunque lui sostiene che tutta la parte dedicata alla religione che hai dettagliatamente spiegato nel tuo lungo post non ha nessun fondamento e prova,secondo lui sono tutte fantasie,sai darmi qualche link o materiale che possa convincerlo del contrario,premetto che il mio amico non è religioso,ma lui sostiene che quello che viene spiegato sulle religioni gran parte sono solo invenzioni.

Un sincero saluto

Joris da Vignola Modena

Joris Cabrini
Ritratto di Joris Cabrini
Offline
Unito: 4 Feb 2011
Messaggi: 5
Zeitgeist the movie (le religioni)

Ciao Volevo segnalarti un punto di vista che ha avuto un amico a cui ho consigliato di vedersi Zeitgeist The Movie: dunque lui sostiene che tutta la parte dedicata alla religione non ha nessun fondamento e prova,secondo lui sono tutte fantasie,sai darmi qualche link o materiale che possa convincerlo del contrario,premetto che il mio amico non è religioso ed è d'accordo sulla opinione inconfutabile che le religioni servono al potere del denaro,ma lui sostiene che quello che viene spiegato sulle religioni su Zeitgeist the Movie sono in gran parte delle invenzioni.

Saluti

Joris

Commenti recenti

Chi è on-line

Ci sono attualmente 0 utenti e 81 visitatori collegati.

Nuovi utenti

  • jshrosalind461246
  • dorthybiermann71176
  • collinhanley277
  • mindadeboer53630060
  • carinkrebs9495058331
Condividi contenuti